Home Sport Altri sport Tennis, Australian Open: Clijsters in finale, Na Li per la storia

Tennis, Australian Open: Clijsters in finale, Na Li per la storia

A giocarsi la finale del primo Slam stagionale saranno Kim Clijsters e Na Li

439
CONDIVIDI

Siamo quasi ai titoli di coda, dunque, a giocarsi la finale del primo Slam stagionale ci saranno Kim Clijsters e Na Li. Due situazioni differenti, due storie importanti che si incrociano sul veloce di Melbourne.
Kim Clijsters è ritornata poco più di 12 mesi fa e da quel momento ha impattato sul circuito come un uragano, sconvolgendo i pronostici e risalendo gradino dopo gradino fino ai vertici del tennis femminile, di certo la maternità non sembra averla condizionata più di troppo.
Na Li invece rispecchia ciò che negli ultimi anni la Cina rappresenta a livello globale, ormai una delle potenze economiche che dopo l’assegnazione delle Olimpiadi 2008 ha iniziato ad investire in tutti i settori sportivi, facendoli diventare una vera e propria fucina di talenti.

Ma veniamo alla cronaca delle semifinali. Kim Clijsters rende tutto davvero banale nonostante dall’altra parte della rete ci fosse la n.2 al mondo, Vera Zvonareva, in un replay della finale degli Us Open. Nel primo set è la russa a partire bene, strappando il break già nel primo game ma questo colpo sembra svegliare la Clijsters che si riprende subito il game di svantaggio e poi sale con il livello di gioco per concludere il primo set 63. Il secondo prosegue seguendo la falsariga del primo con la belga a martellare e ad esprimere un gioco inarrivabile per la Zvonareva che permette a Kim di conquistare due break e di chiudere ancora per 63. L’anno scorso lo spot di Melbourne recitava Kim is back, ora tocca a lei rompere il tabù degli Aussie.
Nella seconda semifinale Na Li batte a sorpresa la n.1 Caroline Woziacki per 36 75 63 con un match di rincorsa grazie al calo improvviso della bella danese e alla paura di vincere che si affaccia sulle palle che scottano. Ancora una volta la testa di serie n.1 al mondo non riesce ad incidere su un torneo slam, speriamo dunque che la Wozniacki non sia una nuova meteora come Dinara Safina.