Home Arte In esposizione 90 opere di de Chirico

In esposizione 90 opere di de Chirico

70 dipinti e 20 tra disegni, acquerelli e inchiostri in mostra a Trieste nelle Scuderie del Castello di Miramare

478
CONDIVIDI

Novanta opere, nel dettaglio settanta dipinti e venti tra disegni, acquerelli e inchiostri realizzati nella prima metà del Novecento, raccontano il percorso creativo di Giorgio de Chirico nella mostra aperta al pubblico a Trieste nelle Scuderie del Castello di Miramare.

Il percorso della mostra parte dagli anni Dieci del XX secolo, con capolavori quali “La grande Tour”, “Enigma della partenza”, “Tempio di Apollo a Delfi”, o “Vaso di Crisantemi”. Il maestro rifiuta l’antropomorfismo e inizia l’indagine metafisica, che si amplia negli anni Venti e Trenta per giungere a felici invenzioni quali gli “Archeologi”, i “Mobili nella valle” o i “Bagni misteriosi”.
Se gli Impressionisti ”fotografano” il mondo esterno come loro appare, se Picasso delinea un nuovo spazio non più prospettico e i Futuristi il moto universale, a de Chirico preme rappresentare quelle sensazioni interiori che sono la linfa vitale dell’animo umano. Dal palcoscenico delle sue piazze l’artista prende oggetti reali, togliendo loro ogni funzione reale.

Struttura così un nuovo linguaggio, ovvero la Metafisica, che ha dato avvio al Surrealismo e ai suoi sviluppi. Il percorso espositivo illustra questa evoluzione e si chiude con alcune opere particolarmente significative degli anni ’40 e ’50.

La mostra è parte del progetto “Dalla Metafisica all’Arte” che, fino al 27 febbraio 2011, vedrà le Scuderie e il Castello di Miramare ospitare, rispettivamente, la personale “Fabio Mauri. Un sognatore della ragione”che presenterà 5 grandi installazioni e alcuni dipinti e disegni degli anni Cinquanta e “Gli specchi dell’enigma”.