Home Arte Napoli. Da febbraio a maggio ingresso gratuito ai principali musei

Napoli. Da febbraio a maggio ingresso gratuito ai principali musei

L'iniziativa è stata promossa dalla Soprintendenza per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il Polo museale della città di Napoli

608
CONDIVIDI

Castel Sant'Elmo

Castel Sant’Elmo

A causa delle note problematiche legate alle vicende cittadine, l’immagine internazionale di Napoli, capitale d’arte europea e del Mediterraneo, è stata messa in questi mesi a dura prova.
Napoli con la sua storia millenaria, stratificata e complessa, è sempre stata meta turistica privilegiata per migliaia di italiani e di stranieri che ogni anno si riversano per le sue vie e viuzze, apprezzandone il colorito folklore, la cucina ed il paesaggio, ma anche e soprattutto le testimonianze archeologiche, storiche e artistiche, espressione di una identità forte e ricca, che va oltre gli stereotipi e le facili classificazioni.
Non solo gli stranieri però hanno la necessità di scalfire quel groviglio di cliché e verità che ingabbia la più grande città del sud Italia, anche i cittadini e le cittadine partenopee hanno la necessità di riscoprire il genio e la forza dell’ex capitale borbonica, piccola metropoli protagonista per secoli della ribalta internazionale e oggi maltrattata periferia.
Proprio a partire da quel passato ruolo capitale si sono formate le collezioni d’arte custodite nei musei statali della città, tesoro inestimabile di bellezza, testimonianza certa delle potenzialità locali.Da cosa ripartire, dunque, per stimolare un nuovo Rinascimento civile e spirituale se non dall’arte, dai musei?
Di questo avviso è la Soprintendenza per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il Polo museale della città che, nell’intento di stimolare le coscienze e incentivare il flusso turistico, offre a tutte le persone che ne vorranno approfittare l’opportunità di visitare gratuitamente alcune collezioni.

A partire da febbraio e fino al 30 maggio 2011 sarà così possibile visitare gratuitamente la ricchissima collezione di pittura e scultura del Museo di Capodimonte, al cui nucleo farnese originario si sono aggiunte nel tempo acquisizioni borboniche e recenti acquisti che costituiscono un piccolo nucleo di arte contemporanea, coprendo così una cronologia che dal medioevo giunge fino al Novecento inoltrato; Castel Sant’Elmo, meravigliosa struttura militare costruita sfruttando uno sperone di tufo sede privilegiata di mostre itineranti nazionali e internazionali, oltre che del Museo in progress del secondo Novecento; la Certosa e il museo di San Martino, sede storica dello spirito artistico e della civiltà partenopee, dall’età del Regno di Napoli ad oggi.
L’ingresso a questi musei è gratuito tutti i giorni dalle 8.30 alle 10, e dalle 16 alle 19.30.

Mentre all’ottocentesco Museo Duca di Martina, che ospita una delle maggiori collezioni italiane di arti decorative, situato nella Villa Floridiana al Vomero, l’ingresso sarà gratuito per tutto l’orario di apertura dalle 8.30 alle 14.

Un’occasione dunque per gli appassionati d’arte e per tutti coloro che vogliono ri-conoscere la città. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito del polo museale partenopeo all’indirizzo: polomusealenapoli.beniculturali.it

Museo di Capodimonte
via Miano 2
80131 Napoli
telefono:
0039.081.7499111
fax: 0039.081.7445032
email:sspsae-na.capodimonte@beniculturali.it

Castel Sant’Elmo
via Tito Angelini, 22
80129 Napoli
telefono:0039.081.2294401
fax:081-2294498
email: sspsae-na.santelmo@beniculturali.it

Certosa e museo di San Martino
Largo San Martino, 5
80129 Napoli
telefono:0039.081.2294502
fax:0039.081.2294525
email: sspsae-na.sanmartino@beniculturali.it

Museo Duca di Martina
villa Floridiana
ingressi da:
via Cimarosa, 77
via Aniello Falcone, 171
80127 Napoli
telefono e fax:
0039.081.5788418
email: sspsae-na.martina@beniculturali.it