Home Arte “Paz e Pert”: Pertini nei fumetti di Andrea Pazienza

“Paz e Pert”: Pertini nei fumetti di Andrea Pazienza

A Palazzo Incontro, Roma, in mostra le vignette di Pazienza con il Presidente Sandro Pertini

579
CONDIVIDI

A vent’anni dalla scomparsa di Sandro Pertini, il presidente partigiano rivive attraverso la matita di Andrea Pazienza in una mostra al Palazzo Incontro di Roma.

“Paz e Pert”, come i due vengono chiamati in un libro in cui Pazienza si è disegnato al fianco di Pertini durante la resistenza, sembrano quasi rimediare in questa mostra a quell’incontro al Quirinale richiesto dal Presidente ma mai avvenuto. Il disegno che attirò l’attenzione del Presidente su Pazienza fu quello che lo raffigurava addolorato per il rapimento di De Andrè. Pertini chiamò personalmente al telefono il disegnatore, allora ancora 23nne, per complimentarsi.

Pazienza fece diventare il Presidente “l’ultimo esemplare di una razza di uomini duri ma puri come bambini”, il protagonista di sue numerose vignette apparse nelle tante riviste con cui collaborava, fino alla pubblicazione del volume “Paz e Pert”, da cui l’esposizione prende spunto e titolo.

A Palazzo Incontro, fino al 27 febbraio, oltre a i fumetti sarà possibile visionare una ricca documentazione di materiali provenienti dall’Associazione nazionale Sandro Pertini: documenti, foto e video riguardanti la sua infanzia, la formazione, la militanza socialista, l’esilio in Francia e la militanza partigiana.