Home Eventi Museo ‘Lepidoptera’ all’Università degli Studi di Salerno

Museo ‘Lepidoptera’ all’Università degli Studi di Salerno

457
CONDIVIDI

Dal 7 marzo, e fino al 2 aprile, è possibile visitare, presso la Stecca 9 dell’Università, circa 76 metri lineari di esposizione di farfalle in teche e suggestionarsi alla presenza di esemplari vivi contenuti nella “Butterfly House” allestita all’interno di una serra-voliera di oltre 35 metri quadrati.
Fin dall’ingresso nell’area espositiva del Museo, i visitatori hanno la sensazione di immergersi nei meravigliosi e lussureggianti habitat delle foreste tropicali di Asia, Africa e Centro-Sud America, splendidamente rappresentati da centinaia di esemplari conservati in scatole entomologiche ed accompagnati da esaurienti didascalie.
Ma è nella “Butterfly House” che lo stupore e la curiosità della visita introduttiva si trasformano in puro coinvolgimento sensoriale ed emotivo: nella serra, infatti, è ricreato un vero e proprio “angolo tropicale”, dove meravigliose farfalle di svariate specie potranno essere ammirate dal vivo mentre volano leggere, si nutrono, si corteggiano, si accoppiano e, non di rado, si posano delicatamente sul volto, sulle mani o sugli indumenti del visitatore che, a quel punto, ha la sensazione di trovarsi nell’Eden…
Vedere volare davanti ai propri occhi splendide specie quali l’ Idea Leuconoe delle Filippine, definita “Aquilone di carta” per la leggiadria quasi ipnotica del suo volo, la Morpho Peleides del Costa Rica, con le sue ali di uno sgargiante blu metallizzato, la Papilio palinurus e le sue meravigliose ali screziate di verde smeraldo, la Caligo eurilochus, detta “Farfalla-civetta” per via dei grossi occhi perfettamente disegnati sulle sue ali che ricordano in maniera impressionante quelli dell’uccello da cui prende il nome, o toccare con mano esemplari vivi della Farfalla cobra, l’Attacus atlas, che con i suoi 30 centimetri di apertura alare viene ritenuta a ragione la più grande farfalla esistente, è una sensazione unica ed irripetibile, altamente educativa sia per le scuole che per tutte le altre fasce di pubblico.
Le scolaresche in visita riceveranno in omaggio un “kit” con ovatura di Bombyx mori, il baco da seta, che permetterà di dar vita ad una affascinante e quanto mai didatticamente utile esperienza di “allevamento in classe”.
Siete tutti invitati, quindi, ad entrare con entusiasmo “nel regno delle farfalle”…
Per info e prenotazioni: Antonio Festa, 349-7483006, Valentina Guarino, 389-1759929, info@lepidoptera.it