Home Eventi Eduardo, più unico che raro: al Teatro Manzoni in scena gli atti...

Eduardo, più unico che raro: al Teatro Manzoni in scena gli atti unici del grande De Filippo

641
CONDIVIDI
Eduardo De Filippo (1900-1984)

Eduardo De Filippo (1900-1984)

Giancarlo Sepe dirige gli atti unici di Eduardo De Filippo, interpretati da Rocco Papaleo.

“Per me che sono un attore meridionale – spiega l’attore – che vive in quel contesto culturale, questo è un viaggio verso la Mecca. Senza la presunzione di volersi paragonare a un mostro sacro come Eduardo”.

Le commedie sono state scelte col criterio della similitudine: quelle in cui è possibile riscontrare un filo conduttore nelle vicende e delle affinità tra i personaggi. Ad esempio “Occhiali neri” e Filosoficamente” , rispettivamente del 1945 e del 1928.

“Quello che rende speciali questi testi – spiega Papaleo – è il loro essere fuori dal tempo, quel privilegio che hanno i classici. Penso fosse interessante scoprire questo legame tra cose pensate ottant’anni fa e il presente”.
Sepe nella presentazione accomuna De Filippo a Samuel Beckett, il quale scriveva che “non c’è nulla di più comico dell’infelicità”. E il grande De Filippo ha sempre portato in scena questo: l’amarezza della vita degli umili, una vita semplice e impregnata di valori, ma anche di sofferenza, il tutto attraverso il genere della commedia, generando sempre un amaro sorriso.