Home News Francia: respinti i primi nordafricani

Francia: respinti i primi nordafricani

477
CONDIVIDI

La Francia, alla frontiera di Ventimiglia, ha cominciato a respingere i primi nordafricani. Sono immigrati provvisti di permesso di soggiorno temporaneo e di titolo di viaggio, ma privi di quei requisiti economici che oltralpe considerano minimi. I magrebini chiariscono che sono stati allontanati perché non erano in grado di garantirsi un “sostentamento decoroso”; erano quindi privi della quota di denaro prestabilita. Il minimo ammesso da Parigi è di 62 euro.

Gli immigrati fermati avrebbero avuto in tasca solo 20 euro, quindi non riuscivano a rientrare nel requisito economico minimo ricercato dalla Francia:  62 euro nel caso in cui l’emigrante non abbia un alloggio e 31 quando possa provare di avere un punto di supporto.

6 COMMENTI

  1. se si vuole aiutare gli emoganti è necessario operare nei loro paesi. Chi vuole entrare nei paesi UE, deve essere
    richiesto da chi può dare garanzie e lavoro.
    Gianfranco

  2. E’ ovvio, chi non possiede sostentamento che fà……delinque. E’ ora di farla finita con il buonismo esasperato. Se propio si vuole aiutare questi disperati aiutiamoli a casa loro, è l’unico sistema per evitare esodi di massa.

  3. Sarebbe opportuno aiutarli, da parte degli stati ad economia avanzata, nei loro siti naturali, fornendo loro tecnologie e strumenti vari al fine di farli evolvere e renderli capaci di autosostenersi.L’emigrazione indicriminata, così come avviene, da una parte crea degli schiavi che non vengono remunerati in maniera adeguata e vengono respinti ai margini della società, dall’altra forniscono manodopera a basso costo solo a imprenditori senza scrupoli, mentre costituiscono seri problemi per tutta la società che subisce violenze varie: stupri, omicidi, rapine, prostitruzione, spaccio di droga, ecc.La falsa carità umana o cristiana è una grossa bugia, specialmente da parte di chi sull’emigrazione ricava guadani enormi, in quanto la carità falsa ,come è predicata , arrichiesce enti e istituzioni civili e religiose, che speculano su tutto questo. Sarebbe opportuno che tali enti ricevessero nei loro siti, nelle loro parrocchie, nei loro spazi , un certo numero di migranti e non si limitassero a credicare bene e a razzolare male.Non si può più assistere a tale spettacolo, che non è umano e rispettoso della dignità di tali persone, mentre crea mille problemi di varia natura a tutta la società.

  4. L’ottuisità doltr’Alpi è, la chiara dimostrazione che, l’Europa,continua a non essere unita.

  5. II Francesi sono più furbi di noi. Invece di pensare agli stranieri,pensiamo a noi,sono senza lavoro da 4 mesi.

  6. Penso che la Francia fa bene a comportarsi così e l’Italia dovrebbe fare altrettanto. Non è giusto che l’Italia debba mantenere tutti questi africani. Continuano ad arrivare e non vedo fine a questa storia. Tutti gli italiani con cui parlo, la pensano esattamente come me, siamo stanchi e preoccupati di questa situazione. Devono tornarsene tutti a casa loro e NON TRENTA ALLA VOLTA !! Tanti ne arrivano, tanti se ne vanno.

Comments are closed.