Home Arte Il georadar a caccia della Gioconda

Il georadar a caccia della Gioconda

284
CONDIVIDI

GiocondaSono iniziate le ricerche della tomba di Lisa Gherardini, la misteriosa donna forse raffigurata da Leonardo Da Vinci nel suo celebre dipinto conservato al Louvre: la Gioconda.

Un georadar passerà al vaglio la zona dell’ex convento di Sant’Orsola a Firenze, dove la donna fu sepolta nel 1542.

Il georadar è un’apparecchiatura spesso utilizzata in archeologia perché consente, tramite l’invio verso il terreno di onde, di individuare spazi vuoti e conformazioni diverse del suolo.

I dati, rinvenuti attraverso la tecnologia radar ad una profondità di tre metri, verranno analizzati e il prossimo 9 maggio inizieranno gli scavi.

Gli eventuali resti della donna verranno sottoposti all’analisi del Dna: l’intento è di ricostruirne il volto, al fine di comprendere se Lisa è davvero la donna che da secoli seduce e affascina milioni di persone con il suo enigmatico sorriso.