Home Varie Satira L’ovo sodo

L’ovo sodo

588
CONDIVIDI

Ho appena riletto “La Costituzione Italiana”. L’ho trovato un testo noioso, obsoleto e col finale scontato. Spero tanto che il film venga meglio.
Intanto, siccome tutti la vogliono cambiare, lo faccio anche io.
L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro… non va bene. L’Italia era una repubblica. Resta fondata sul lavoro, ma quello degli altri.
La sovranità appartiene al popolo. Ah, questa non la sapevo neanche io!
La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo. Tipo organizzare festini privati con trenta maggiorenni e una minorenne e telefonare in questura per liberare le nipoti dei colleghi stranieri.
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. Renzo Bossi l’ha letto tante volte, ma non l’ha capito. E sulla frase: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge“… i fan del premier stanno ancora ridendo.
L’articolo 7 dice: “Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani”. Ma si contraddice con l’8: “Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge“. Neanche i padri costituenti avevano le idee troppo chiare.
La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni. Sì, ma lo si deve ricordare solo quando la nazionale vince un mondiale.
Ma il nostro Paese è bellissimo e succedono un sacco di cose!
A Modena è stata arrestata una coppia che trasportava cocaina sotto il seggiolone della figlia di 5 mesi. I genitori erano sconvolti, non sapevano che la figlia si drogasse.
Continua la delusione della Ferrari. La strategia di farsi fare i motori dalla Fiat ha fallito. Anche Alonso sconfortato: “Ho provato a fare le luci alla macchina avanti, ma non mi hanno fatto passare“.
Finisco con Silvio Berlusconi che ha dichiarato “Non mi ricandiderò“. E vedi se la smette di raccontare barzellette!