Home Arte Anselm Kiefer dialoga con l’opera di Emilio Vedova

Anselm Kiefer dialoga con l’opera di Emilio Vedova

278
CONDIVIDI

È Anselm Kiefer l’artista che la Fondazione Emilio e Annabianca Vedova, presieduta da Alfredo Bianchini, ha invitato a dialogare con l’opera di Emilio Vedova. Da maggio a novembre 2011, infatti resterà allestita una sua grande personale, la prima dopo quindici anni dall’imponente antologia al Museo Correr del ’97. L’evento espositivo, curato da Germano Celant, ha un allestimento progettato specificatamente per lo spazio del Magazzino del Sale, con il ricorso ad enormi quadri, libri e vetrine, che rimandano ai miti del paesaggio e alle storie ancestrali che vanno dal Vecchio e Nuovo Testamento alla Kabbalah.

Sempre da maggio a novembre, in parallelo con il progetto speciale di Anselm Kiefer, la Fondazione Vedova organizza, inoltre, nell’ex studio dell’artista (Zattere, 50) la presentazione della grande opera di Emilio Vedova, ”Continuum” (1987), un grande ciclo di pitture in bianco e nero che, sovrapponendosi e intrecciandosi, formano vibrazioni di superficie e di forma, di colore e di segno. Una materializzazione dell’energia pittorica che supera i limiti del dipinto per produrre un irradiamento continuo che, come nell’installazione di Kiefer, si estende all’intensità dell’architettura.