Home News Curiosità Il Grande Terremoto Cileno: era il 22 maggio 1960

Il Grande Terremoto Cileno: era il 22 maggio 1960

789
CONDIVIDI

Erano le 14:11 ora locale quando un terremoto di magnitudo 9.5 colpì il Cile, circa 900 km a sud di Santiago, ma la città più colpita fu Valdivia.

Dopo la scossa principale, che durò 13 minuti, ce ne furono altre, che sconvolsero il paese fino al 6 luglio.

Il sisma fu avvertito in differenti parti del pianeta e produsse uno tsunami con onde alte fino a 25 metri, che arrivò fino alla sponda opposta dell’Oceano Pacifico: Giappone, Filippine, Nuova Zelanda, Australia, Hawaii. Qui, la città di Hilo fu completamente devastata.

Il terremoto, causò anche l’eruzione del Vulcano Puyehue, che durò dal 24 maggio al 22 luglio, e l’asse terrestre fu spostato di circa 30 centimetri.

Le cifre esatte in termini di perdite umane e materiali sono incalcolabili: stime attendibili parlano di 3000 morti, più di due milioni di sfollati, e danni tra 400 e 800 milioni di dollari USA (tra i 2,9 e i 5,8 miliardi del 2011). La situazione sarebbe potuta essere ancora più catastrofica, data l’entità del fenomeno, ricordato come “il Grande Terremoto Cileno”.

1 COMMENTO

Comments are closed.