Home Arte Libreria Editrice Goriziana: “Leggere le icone. Spazio e tempo del sacro nel...

Libreria Editrice Goriziana: “Leggere le icone. Spazio e tempo del sacro nel mondo russo”

536
CONDIVIDI

Massima espressione di arte sacra, l’icona è uno strumento affidato agli artisti, molto spesso anonimi, per conoscere Dio, la Madre di Dio e i Santi, attraverso un linguaggio che corrisponde alla predicazione Evangelica. Per questo motivo, nella realizzazione delle icone gli artisti erano tenuti a rispettare severe regole di comportamento per evitare l’eresia, e a seguire tre testi approvati dalla Chiesa Ortodossa; inoltre gli artisti venivano controllati sia nei loro studi sia nella loro vita privata. Le icone, prima di essere opere d’arte, sono dunque l’espressione grafica del messaggio cristiano affermato nel Vangelo attraverso le parole e esternato dalla teologia. Non a caso l’espressione esatta, mantenutasi nella tradizione, non è “dipingere un Icona” ma “scrivere un Icona”. In altre parole, l’icona non è semplicemente una rappresentazione pittorica con intenti figurativi e artistici, ma è una vera e propria preghiera che santifica l’anima del credente con il mezzo materiale della vista.
Nell’anno culturale dell’Italia in Russia, e della Russia in Italia, la Leg – Libreria Editrice Goriziana, in collaborazione con èStoria 2011 – VII Festival internazionale della storia, dedica un focus speciale all’espressione artistica che, forse più di ogni altra, si è intrecciata alla fede e alla teologia cristiana: le icone, infatti, rappresentano innanzitutto la rappresentazione grafica delle Sacre Scritture.

‘Leggere le icone. Spazio e tempo del sacro nel mondo russo’ è il titolo scelto per la mostra-mercato che si terrà a Gorizia fino a domenica 22 maggio, negli spazi della libreria antiquaria della Leg (Libreria Editrice Goriziana), visitabile alla libreria antiquaria della Leg da martedi a sabato alle 8.30-12.30 e 15.30-19.30.
Quello allestito è un percorso espositivo di ben sessanta icone russe, ascrivibili al periodo che va tra la fine del XVII secolo e la fine del XIX, provenienti dalla Scuola di M’stera, dalla Scuola di Mosca e dalla Scuola di Palek. Fra i soggetti prevalenti quelli legati alla iconografia della Madre di Dio, talvolta con riza, (la caratteristica copertura metallica).
Si tratta di un percorso particolarmente suggestivo, illustrato durante l’inaugurazione dallo studioso Paolo Orlando, esperto di iconografia russa dopo ricerche condotte a Mosca presso l’istituto di restauro dell’icona “I. Grabar” e a San Pietroburgo, presso la sezione iconografica dell’Accademia teologica ortodossa.

Il focus intorno alla cultura russa si integra, nell’ambito di èStoria 2011 – in programma da venerdì 20 a domenica 22 maggio 2011 sul tema “Guerre” – all’incontro che vedrà protagonista Vladimir Tolstoy, discendente del grande scrittore Lev Tolstoj e direttore della Casa Museo dedicata all’autore di Guerra e Pace. Vladimir Tolstoy sarà protagonista a èStoria 2011 di una conversazione con il giornalista e critico letterario Armando Torno, promossa dal festival come focus speciale nell’Anno culturale 2011 della Russia in Italia e dell’Italia in Russia.

La VII edizione del festival èStoria è promossa dal Comune di Gorizia e dalla Camera di Commercio di Gorizia, con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia attraverso gli assessorati al Turismo e alla Cultura, con il sostegno inoltre della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia e di Banca Popolare FriulAdria-Crédit Agricole. Dal 2011, èStoria – Festival internazionale della storia è entrato a fare parte della rete di eventi legati al progetto Nordest Capitale della Cultura 2019.

Libreria Editrice Goriziana
Corso Verdi, 67 – Gorizia
Negli spazi della libreria antiquaria.

Orari: da martedì a sabato
8.30 – 12.30 e 15.30 – 19.30

Per maggiori dettagli sull’evento e per scaricare (formato pdf) il catalogo della mostra:

http://www.leg.it/editrice/eventi_incontri.htm

Info: Libreria Editrice Goriziana, Corso Giuseppe Verdi, 67 – 34170 Gorizia (Italy)
Tel: (+39)0481-33776 / 539210 – Fax: 0481-538370
E-mail: leg@leg.it / eventi@leg.it
Studio Bibliografico: (+39)0481-545129 – Fax: 0481-538370
E-mail: antiqua@leg.it