Home Varie Ambiente Mediterraneo, sos per razze e squali

Mediterraneo, sos per razze e squali

Oceana lancia appello ai Paesi del Mediterraneo in occasione dell'apertura, a Marsiglia, del meeting della Convenzione di Barcellona

1097
CONDIVIDI

squaloSapevate che il Mediterraneo è la regione di maggior rischio a livello mondiale per squali e razze? Un appello urgente arriva da Oceana, l’organizzazione internazionale per la conservazione marina, e si rivolge ai Paesi del Mediterraneo in occasione dell’apertura, a Marsiglia, del meeting della Convenzione di Barcellona. Punto cruciale della riunione è stata la decisione riguardo il destino di dieci specie nel Mediterraneo minacciate dall’eccesso di pesca.

”La situazione è disperata per gli squali e le razze del Mediterraneo”, dice Ricardo Aguilar, Direttore della Ricerca per Oceana in Europa. ”Riconoscere formalmente queste specie come minacciate o in pericolo, secondo l’Annesso II della Convenzione di Barcellona, rappresenta un passo fondamentale per aumentarne il livello di protezione. La Ue e i 21 Paesi firmatari della Convenzione di Barcellona hanno l’opportunità, e l’importante responsabilità, di decidere il futuro di queste specie nel Mediterraneo”.

Alcune delle dieci specie considerate durante il meeting di questa settimana hanno sofferto drastiche riduzioni nella popolazione, inclusi smerigli, squali mako e pesci martello, le cui popolazioni mediterranee si sono ridotte del 99.9% durante il XX secolo.