Home News Cronaca Melania Rea, soldatessa confessa di essere l’amante del marito

Melania Rea, soldatessa confessa di essere l’amante del marito

596
CONDIVIDI

Ha raccontato di essere l’amante di Salvatore Parolisi, la soldatessa interrogata  dai carabinieri. “Una storia che va avanti da due anni”, così ha definito il suo rapporto col marito di Carmela Melania Rea, la donna scomparsa il 18 aprile e il cui corpo senza vita, è stato ritrovato due giorni dopo nei boschi di Ripe di Civitella, nel Teramano. Dunque, un delitto passionale? Questa è un’ipotesi al vaglio degli inquirenti. Ma la soldatessa ha un alibi, sembra che il giorno dell’omicidio si trovasse in caserma a Roma.

Riguardo l’arma del delitto, forse si tratta di un coltellino. Ricordiamo che cadavere di Melania, al momento del ritrovamento presentava oltre 30 ferite da arma da taglio, brutalmente inferte su tutto il corpo. I carabinieri ieri si sono recati in un’armeria di Ascoli, dove questi coltellini sono in vendita, per cercare di capire qualcosa in più di queste piccole armi e comparare i fendenti. I militari hanno chiesto al titolare di mostrare loro quali tipi di coltelli le soldatesse usano acquistare per regalare poi al loro istruttore a fine corso. Tre sono stati quelli indicati e tutti e tre sono stati prelevati e inviati al medico legale Adriano T. affinché verifichi se e quale è compatibile con le ferite sul corpo di Melania Rea. L’esercente, che vende anche articoli soft air, ha riferito ai militari che recentemente alcune soldatesse avevano anche chiesto di incidervi un nome, che non ricorda, ma non avendo l’attrezzatura necessaria ha suggerito loro di andare in un altro negozio, nello stesso quartiere di Porta Maggiore.

7 COMMENTI

  1. chi è capace di tradire è capace anche di uccidere perchè non ha rispetto per la propria famiglia e il limite tra le due azioni è zero povero angelo e povera mamma che ha pensato di mettere la propria figlia al signuro nelle mani di un uomo simile

  2. Non voglio giudicare nessuno, ma penso che il marito tradendo Melania, ha fatto in modo che questa donna non avesse il rispetto delle soldatesse da lui addestrate.

  3. Perchè alcune donne si accontentano di fare l’amante? io mi auguro che presto venga fatta giustizia e si possa trovare chi ha privato della mamma ad una bambina di 18 mesi.

  4. E pensare che i genitori di Melania proteggono il genero, lo difendono a spada tratta. Non si rendono conto che la loro nipotina potrebbe andare a vivere con la donna / soldatessa che ha fatto tanto soffrire la loro figlia. Da 2 anni va avanti la relazione, iniziata quando Melania era incinta. Per me Parolisi è un bell’animale. Da lui c’è da aspettarsi di tutto….

  5. Mi fa specie che si attacchi l’amante a priori…il limite tra tradimento e omicidio è zero? Ma io dico che ormai siamo fuori di melone!
    Venisse fuori che è stato un uomo invaghito di lei o con una storia con lei…vi vergognere te aver sparato a zero contro una innocente?
    No…
    Per fortuna il principio di innocenza fino a prova contraria è un nostro fondamento!!!
    Da donna a donna chi è stato deve pagare a prescindere di chi sia…accusare per partito preso è vergognoso

  6. Il sospettato o l’indiziato numero uno dell’assassinio di Melania-Carmela è proprio lui, il marito. Salvatore aveva addirittura anche un movente per eliminarla: la passione travolgente per la caporalessa Francesca. Non è stato capace di gestire razionalmente la “bigamia” ed al “redde rationem” dell’amante, ha perso la testa, alle sue ovvie resistenze, uccidendola.

  7. Il sospettato o l’indiziato numero uno dell’assassinio di Melania-carmela è proprio lui, il marito. Salvatore aveva aaddirittura anche un movente per elminarla, la passione travolgente per la caporalessa Francesca. Non è stato capace di gestitre razionalmente la “bigamia” ed al “redde rationem” dell’amante, ha perso la testa, uccidendola.

Comments are closed.