Home Varie Medicina & Salute Scuola medica salernitana: l’Associazione Ermes promuove la riscoperta della regola sanitaria...

Scuola medica salernitana: l’Associazione Ermes promuove la riscoperta della regola sanitaria salernitana

641
CONDIVIDI

Scuola Medica Salernitana“Si tibi deficiant medici, medici tibi fiant haec tria, mens laeta, requies, moderata dieta” (se non hai medici a disposizione, fai in modo che questi tre consigli siano le tue medicine: buon umore, riposo e dieta moderata). Così inizia il Regimen Sanitatis Salernitanum, il testo di riferimento della Scuola Medica Salernitana, la più antica istituzione in Europa per l’insegnamento della medicina. Il testo, scritto tra il IX e X secolo da uno o più autori anonimi, è una raccolta di aforismi in versi latini ispirati ai princìpi della Scuola, facili da ricordare e mettere in pratica quotidianamente. A promuovere la sua riscoperta come strumento di conoscenza degli usi e dei costumi, delle credenze e delle pratiche popolari medievali, l’Associazione Ermes (Educazione e Ricerca Medica Salernitana), nata per volere del Presidente, il Professore Maurizio Bifulco, Ordinario di Patologia Generale presso le Facoltà di Farmacia e Medicina dell’Università degli Studi di Salerno. A sostegno dell’Associazione scienziati e ricercatori riconosciuti a livello internazionale ed esperti nell’ambito dell’educazione e della formazione.

Tra gli aforismi della Regola Sanitaria Salernitana, molti risultano di grande attualità. E’ ad esempio riportato, al fine di tenere in equilibrio i quattro umori (sangue, bile nera, bile gialla e flegma) l’ammonimento ad evitare il ricorso ai medicinali e a seguire una corretta alimentazione. E’ infatti prescritto il consumo di almeno una porzione di frutta e verdura ad ogni pasto per favorire la digestione e l’assorbimento dei nutrienti e di cibi cotti per ragioni igieniche. Sono suggeriti inoltre rimedi naturali per purificare il corpo e la mente con particolare riferimento all’utilizzo di erbe e piante con proprietà medicinali, coltivate dai medici della Scuola nel Giardino della Minerva di Salerno.

Tra gli obiettivi dell’Associazione dunque la riscoperta e la diffusione della cultura scientifica attraverso l’organizzazione di eventi, conferenze ed incontri, la promozione di progetti editoriali a carattere scientifico o di divulgazione scientifica, con un occhio rivolto ai giovani, sostenendone la formazione medico-scientifica e l’inserimento sul territorio nazionale, campano in particolare. Di grande rilevanza, inoltre, l’impegno in campagne di comunicazione e sensibilizzazione rivolte a ragazzi della scuola media inferiore e superiore sui rischi delle tossicodipendenze, degli “abusi” alimentari, dell’impiego scorretto dei farmaci, al fine di prevenire abitudini e stili di vita scorretti.