Home Sport Altri sport Tennis, Masters 1000 Madrid: Federer raggiunge Nadal in semifinale

Tennis, Masters 1000 Madrid: Federer raggiunge Nadal in semifinale

710
CONDIVIDI

Passa il turno Roger Federer, che ha la meglio sullo svedese Soderling. Match equilibrato, solo un break durante l’intera partita; ma, ancora  una volta, è il caso di ricordare la vecchia massima secondo la quale “il campione viene fuori nei momenti che contano”. Il primo set andava avanti senza particolari sussulti: entrambi tenevano agevolmente il servizio, qualche difficoltà in più per Soderling che era costretto a concedere due palle del set sul 4-5 ed un’altra sul 5-6. Ad ogni modo, nel tie-break Roger metteva subito in chiaro le cose e se lo aggiudicava per 7-2. Il secondo parziale proseguiva sulla medesima falsariga: stavolta, però, era lo svizzero a dover salvare due palle break nel sesto gioco. La svolta avveniva, invece, al nono gioco: prima un doppio fallo dello svedese sul 30-15, poi il nastro strizzava l’occhio a Roger, che, improvvisamente, aveva a disposizione una palla-break che assomigliava tanto ad un match-point. L’elvetico gestiva il punto da maestro, chiamava a rete Soderling con una palla corta, per poi chiudere con una comoda volèe di rovescio a campo aperto. Successivamente teneva il servizio a zero, portando così a casa il match col punteggio di 7-6 (2) 6-4.

Ora lo aspetta l’ennesima sfida con Nadal, che, ovviamente, parte coi favori del pronostico, ma Roger, dopo essersi preso un bello spavento nel match con Feliciano Lopez, appare più fiducioso e motivato: se dovesse servire con buone percentuali, una vittoria dello svizzero, su quest’anomala terra rossa, non sarebbe poi tanto sorprendente.

Raggiunge le semifinali anche l’invincibile Novak Djokovic, che contro David Ferrer conquista la trentesima vittoria del 2011 su altrettanti match disputati. Partiva in sordina il serbo che subiva un break immediato e andava sotto 2-0, per poi riportarsi immediatamente in parità (2-2). Il break decisivo arrivava al nono gioco e Nole portava a casa il set per 6-4. Nel secondo parziale, invece, era proprio il balcanico a strappare subito il servizio all’avversario, salvo poi cederlo a sua volta, a zero, nel game successivo. Sul 4-3 Ferrer, Djokovic annullava due palle break, ma doveva arrendersi nel suo turno di battuta successivo, quando l’iberico trasformava il suo secondo set-point con un dritto dei suoi. Si andava così al terzo set con un Djokovic che appariva un pò spaesato. Ma il serbo, che da questo straordinario avvio di stagione non può che aver tratto una straordinaria consapevolezza nei propri mezzi, si dimostrava ancora una volta di una solidità impressionante, conquistando l’ennesima vittoria contro il miglior giocatore su terra della stagione in corso (Nadal è un pianeta a parte…). Nole piazzava il break al quinto gioco e non concedeva praticamente più nulla, andando a conquistarsi la semifinale con un secondo break, a zero, e chiudendo col punteggio finale di 6-4 4-6 6-3.

1 COMMENTO

  1. Salve, per collaborare per il vostro sito come posso fare? Ho mandati due mail alla redazione ma per ora non ho avuto nessuna risposta e vorrei realizzare il mio sogno di diventare giornalista pubblicista.

Comments are closed.