Home Scuola Esami di maturità, al via la prova scritta di italiano

Esami di maturità, al via la prova scritta di italiano

534
CONDIVIDI

E’ finita l’attesa per i 495.771 studenti italiani che oggi, con la prova scritta di italiano, iniziano l’esame di Stato. Affronteranno l’esame anche 49 “ottisti”, gli studenti che alla fine del quarto anno hanno riportato almeno 8/10 in ciascuna disciplina e in comportamento e che, nei due anni precedenti al quarto, hanno conseguito almeno 7/10 in ogni materia e almeno 8/10 nel comportamento.

A meno di un’ora dall’apertura delle buste cominciano a venire alla luce le prime indiscrezioni.

Su Skuola.net è dato per sicuro il tema di ordine generale – tipologia D – su Andy Warhol: “Nel futuro ognuno sarà famoso al mondo per 15 minuti. Il candidato analizzi il valore assegnato alla fama nella società odierna e rifletta sul concetto di fama proposto dall’industria televisiva (reality e Talent Show) o diffuso dai social media (Twitter, YouTube, Facebook)”.

Tra le altre tracce, per l’analisi del testo si parte da “Lucca”, una poesia di Ungaretti mentre per il saggio breve “Amore, odio, passione” con brani di Verga, D’Annunzio e Svevo; nell’ambito socio-economico “Siamo quello che mangiamo?”; nell’ambito scientifico il saggio breve su Enrico Fermi. Tra i materiali presenti una lettera a Edoardo Amaldi inviata nel 1945 in cui spiega perché è andato fuori dall’Italia.

“Destra e Sinistra” è la traccia proposta per l’ambito storico. In particolare l’attenzione è stata focalizzata su “I giovani e la militanza politica: riflessioni sul senso di appartenenza alle correnti politiche e sull’impegno in prima persona”.

La seconda prova scritta si svolgerà dopodomani, giovedì 23 giugno, e riguarderà le materie di indirizzo di ogni istituto: latino al liceo classico, matematica al liceo scientifico, lingua straniera al liceo linguistico, pedagogia al liceo pedagogico, disegno geometrico, prospettiva e architettura al liceo artistico.

Per gli istituti tecnici e professionali sono state scelte materie che, oltre a caratterizzare i diversi indirizzi di studio, hanno una dimensione tecnico-pratico-laboratoriale. Per questa ragione la seconda prova può essere svolta, come per il passato, in forma scritta o grafica o scritto-grafica o scritto-pratica, utilizzando, eventualmente, anche i laboratori dell’istituto.

Lunedì prossimo, 27 giugno, si svolgerà invece il terzo ed ultimo scritto, il cosiddetto “Quizzone” predisposto da ogni singola commissione sulle materie del quinto anno.

L’eventuale quarta verifica scritta verrà svolta solo in alcuni istituti con corsi particolari, come il progetto sperimentale ‘Esabac’ e nei licei con sezioni ad opzione internazionale spagnola e tedesca, oltre che nei licei classici europei ed in alcuni indirizzi linguistici: in questi casi la verifica si effettuerà martedì 28 giugno. Nei primi giorni di luglio, subito dopo la pubblicazione dell’esito degli scritti, inizieranno le verifiche orali.

Rispetto allo scorso anno, per 136 indirizzi di studio linguistici (licei linguistici e tecnici a indirizzo linguistico) la seconda prova di lingua straniera sarà affidata ad un commissario esterno.

E allora in bocca al lupo a tutti gli studenti!