Home News Lula annulla il viaggio a Roma

Lula annulla il viaggio a Roma

566
CONDIVIDI

Inacio Lula da Silva, ex Presidente del Brasile, sarebbe dovuto essere a Roma il 24 giugno, ma ha annullato il viaggio nel timore di contestazioni, per via della scarcerazione dell’ex terrorista Cesare Battisti.

Lula era previsto nella Capitale per sostenere il candidato brasiliano alla direzione della Fao, l’ex ministro per la Sicurezza alimentare, José Graziano.

Era prevista anche una sua partecipazione ad un seminario sull’agricoltura, ma è stato tutto annullato.

La sua presenza, si legge sul quotidiano brasiliano “Folha”, “potrebbe diventare un ostacolo alla vittoria di Graziano nella successione al senegalese Jacques Diouf”, in una sfida in cui l’ex ministro degli Esteri spagnolo, Miguel Angel Moratinos, è visto come l’avversario più forte del brasiliano.

Il ministro degli Esteri brasiliano, Antonio Patriota, ha intanto chiarito che il caso Battisti “non minaccia i rapporti bilaterali” tra il Brasile e l’Italia e che ha raccolto “dal ministro degli esteri italiano, Franco Frattini, un atteggiamento di rispetto nei confronti delle istanze giuridiche brasiliane”.