Home News Cronaca Professoressa a luci rosse

Professoressa a luci rosse

669
CONDIVIDI

Aveva fatto scandalo il video che mostrava una professoressa di matematica di Monteroni (Lecce) che si faceva palpeggiare in aula da alcuni studenti.

Dopo aver patteggiato la pena a due anni di reclusione per aver compiuto atti sessuali con alcuni suoi alunni minorenni, la docente è stata ora citata in giudizio dai genitori di uno studente per un maxi risarcimento da 250 mila euro.

I genitori del giovane ritengono che il loro figlio abbia subito un danno dagli atteggiamenti libertini della donna: hanno segnato lo sviluppo psicologico del ragazzo (all’epoca adolescente), impedendogli di instaurare un corretto approccio sessuale con l’altro sesso”.

La richiesta di risarcimento non riguarda soltanto la professoressa, bensì l’intero istituto privato dove l’insegnante ha lavorato dal 2004 al 2006: secondo i ricorrenti, i vertici dell’istituto erano a conoscenza di quanto avveniva durante le lezioni, ma nessuno ha mai preso adeguati provvedimenti.