Home News Cronaca Restivo giudicato colpevole in Inghilterra

Restivo giudicato colpevole in Inghilterra

500
CONDIVIDI

Danilo Restivo è colpevole dell’omicidio di Heather Barnett, la sarta inglese che abitava nella villetta accanto alla sua, ritrovata orribilmente mutilata e uccisa a colpi di martello il 12 novembre 2002. È questo il verdetto espresso dalla giuria inglese.

Restivo è accusato di omicidio anche in Italia, per il caso Claps: la giovane Elisa fu assassinata a Potenza oltre 17 anni fa.

Il gup ha accolto la richiesta di rito abbreviato per Restivo, unico indagato per l’omicidio Claps. Il processo si svolgerà l’8 novembre.

Nel processo, la diocesi di Potenza, nella persona dell’arcivescovo monsignor Agostino Superbo, sta valutando di costituirsi parte civile: lo ha reso noto il legale . Un’ipotesi che ha suscitato l’ira della famiglia Claps: “È grottesco, siamo al paradosso – ha commentato Gildo Claps, fratello di Elisa – è una decisione che fa rabbia, l’ennesima mancanza di rispetto”.

Più tardi, appresa la notizia del verdetto di colpevolezza per il caso Barnett, ha commentato: “Una sensazione quasi liberatoria: è sfuggito alla giustizia per troppo tempo. Per 18 lunghi anni abbiamo inseguito la verità, che per noi è stata chiara da subito: ora la condanna per il delitto Barnett ci restituisce già qualcosa. Il processo in Inghilterra si è basato per larga parte su elementi dell’omicidio di Elisa. La condanna di Restivo è un segnale anche per tante altre vittime e tanti altri genitori che aspettano giustizia: in questi lunghi anni ne abbiamo conosciuti tantissimi. Ora – ha concluso Gildo Claps – non ci resta che aspettare il processo a Restivo in Italia, per avere una giustizia completa e cercare di chiarire i punti oscuri della vicenda”.