Home Varie News Agriturismo: un mercato lontano dalla crisi

Agriturismo: un mercato lontano dalla crisi

511
CONDIVIDI

L’agriturismo è una forma di vacanza nella quale il turista è ospitato presso un’impresa agricola e l’accoglienza è organizzata in connessione con l’attività agricola; spesso collabora anche lavorativamente con la struttura.

In Italia, la definizione di “agriturismo” è stata coniata a metà degli anni sessanta e questa tipologia di turismo è entrata per la prima volta nella legislazione italiana, a livello locale, nel 1973 (provincia autonoma di Trento); a livello statale, la prima legge per la disciplina del settore è stata emanata nel 1983.

Inizialmente concepito come una forma di accoglienza molto semplice, organizzata dagli agricoltori, l’agriturismo si è via via evoluto offrendo comfort, attività e servizi aggiuntivi, adeguati alle esigenze del turismo moderno entrando a far parte integrante delle alternative per le vacanze: escursioni, degustazioni, eventi culturali e sportivi, preparazione di alimenti (vino, olio, miele, formaggi, salumi, ecc.).

L’offerta degli agriturismi è in costante crescita e la domanda si è notevolmente modificata negli ultimi anni: prima interessava una ristretta cerchia di appassionati di tradizioni e specialità enogastronomiche, oggi coinvolge larghi strati popolari, attirati dalla villeggiatura a stretto contatto con la natura, dalla tranquillità, dai prezzi generalmente contenuti, dalla buona cucina, realizzata con cura e ingredienti genuini.

«A essere preferiti – ha sottolineato ancora la Coldiretti – sono quei posti in prossimità delle località turistiche di mare, montagna, lago e anche quelli vicini alle città d’arte perché consentono di conciliare esigenze familiari diverse».