Home News Cronaca Basiglio: tutti assolti

Basiglio: tutti assolti

581
CONDIVIDI

I fratellini di Basiglio (Milano) furono sottratti ai genitori a causa di un disegno osé a loro attribuito, che fece pensare che i piccoli ricevessero abusi in famiglia.

In realtà, però, quel disegno era stato fatto da un’altra bambina. Nel 2008 i bambini furono affidati a due diverse case di accoglienza, dove rimasero per 69 giorni.
Un trauma sia per loro che per i genitori, chiaramente delusi nell’apprendere che i cinque imputati nel processo sono stati tutti assolti.
Sul banco degli accusati erano finiti una preside, due maestre, uno psicologo e un’assistente sociale, tutti ritenuti innocenti, “perché il fatto non sussiste”.
Le accuse per loro erano di falsa testimonianza, falso ideologico e lesioni colpose, tutte venute meno.

Per il fratellino e la sorellina di Basiglio si erano mobilitati associazioni e politici, affinchè tornassero a vivere nella loro famiglia, in quell’ambiente ritenuto erroneamente malsano.
Alla luce della sentenza emessa dalla quinta sezione penale di Milano la madre commenta: “Che schifo la legge italiana, queste persone hanno rovinato due bambini. Come si sono permessi?”
L’avvocato Stefano Toniolo, che rappresentava i due genitori come parti civili nel processo, ha detto: “Siamo amareggiati e fatichiamo a capacitarcene.