Home Sport Calcio Calcio, qualificazioni Mondiali 2014: buon sorteggio per l’Italia

Calcio, qualificazioni Mondiali 2014: buon sorteggio per l’Italia

502
CONDIVIDI

Urla benevole per l’Italia in vista delle qualificazioni ai Mondiali 2014, in programma in Brasile dal 12 giugno al 13 luglio. La nostra Nazionale, testa di serie, è stata collocata nel gruppo B insieme a Danimarca, Repubblica Ceca, Bulgaria, Armenia e Malta a seguito del sorteggio che si è svolto a Rio de Janeiro.

Certo non un girone di ferro, ma da non considerare come già vinto. Gli avversari sulla carta più insidiosi sono senz’altro i danesi e i cechi, mentre la Bulgaria potrà essere l’outsider di turno.

Meno fortunata la Spagna. I campioni del mondo dovranno vedersela nel gruppo I – il girone più corto, con appena 5 squadre – con la nuova Francia di Laurent Blanc. Gli iberici e i transalpini affronteranno Bielorussia, Georgia e Finlandia.

Raggruppamento non facile anche per la Germania (girone C). I tre volte campioni del mondo hanno pescato la Svezia, l’Eire di Giovanni Trapattoni, Austria, Far Oer e Kazakistan.

Sorteggio favorevole per Olanda e Inghilterra. Gli orange, inseriti nel gruppo C, si giocheranno il pass per il Brasile con Turchia, Ungheria, Romania, Estonia e Andorra. Montenegro, Ucraina, Polonia, Moldova e San Marino saranno invece i rivali dell’Inghilterra di Fabio Capello.

Discorso qualificazione più aperto negli altri raggruppamenti. Nel girone A spicca il derby di fuoco Croazia-Serbia. Le due squadre balcaniche giocheranno con Belgio, Scozia, Macedonia e Galles.

Ancora più interessante ed equilibrata la situazione nel gruppo E, composto da Norvegia – testa di serie – , Slovenia, Svizzera, Albania, Cipro e Islanda.

Portogallo e Russia si contenderanno il primato nel girone F, dove ci saranno anche Israele, Irlanda del Nord, Azerbaijan e Lussemburgo.

La Grecia, campione d’Europa nel 2004, sarà infine impegnata con Slovacchia, Bosnia-Erzegovina, Lituania, Lettonia e Lichtenstein in un girone G tutto da giocare.

Saranno 13 in totale le nazionali europee ad accedere alla fase finale del torneo. Staccheranno il visto per il Brasile le prime di ogni raggruppamento più le 4 vincenti dei playoff tra le migliori 8 seconde, stabilite sulla base della classifica avulsa calcolata tra le prime cinque squadre di ciascun girone.