Home News Cronaca Delitto Rea: arrestato il marito Salvatore Parolisi

Delitto Rea: arrestato il marito Salvatore Parolisi

776
CONDIVIDI

Era nell’aria da giorni, l’arresto di Salvatore Parolisi per l’omicidio della moglie, Melania Rea: e ora la svolta è arrivata.

L’uomo è stato arrestato con accuse pesantissime: omicidio volontario pluriaggravato dal vincolo di parentela e crudeltà (che prevede l’ergastolo) e vilipendio di cadavere in eventuale concorso con altri.

I risultati dell’autopsia effettuata sul corpo della vittima sono stati decisivi: secondo i medici legali Melania è stata uccisa proprio nel lasso di tempo in cui il marito dice che si trovava con lei e la figlia a colle San Marco, dove nessuno dei testimoni ricorda però di averli mai visti.

Inoltre, i Ris hanno trovato delle macchioline probabilmente di sangue nell’auto di Parolisi, schiarite al fine di farle sparire “con un’azione di strofinamento”. Quel sangue, stando a quanto detto da Parolisi, apparterrebbe alla sua amante Ludovica, con cui avrebbe consumato diversi rapporti sessuali proprio in quella Renault Scenic.

Per i magistrati ascolani, determinante nell’omicidio è stata proprio la relazione fra Salvatore Parolisi e la soldatessa Ludovica; molto importanti i messaggi scambiati su Facebook tra i due, prontamente cancellati all’indomani della scomparsa della moglie e recuperati dai tecnici.

Secondo la ricostruzione Melania sarebbe stata aggredita alle spalle, di sorpresa, da qualcuno di cui si fidava. Non si è difesa nè ha pianto.

Tra i comportamenti che hanno insospettito la magistratura, ci sarebbero l’assenza di Parolisi durante le ricerche della moglie e il riconoscimento del luogo dove la donna venne ritrovata.

Chiaramente scossa e provata, la famiglia di Melania ha commentato così l’arresto di Parolisi, attraverso le parole del fratello della vittima, Michele Rea: “Speriamo sia la fine di un incubo. Ci auguriamo che si possa arrivare a chiudere questo cerchio. E’ una notizia che mi fa stare male, anzi malissimo. Ora inizia la fase più difficile.”

“Mia sorella è stata uccisa quattro volte – ha detto con voce sconvolta – la prima quando è stata accoltellata, la seconda quando è stata ritrovata, poi dalle tante bugie di Salvatore ed infine oggi. Bisogna andare avanti soprattutto per la piccola Vittoria”.

 

2 COMMENTI

  1. Il corpo di Melania ha parlato ed ha indicato chiaramente il marito come responsabile della sua morte. Salvatore Parolisi è stato arrestato questa mattina per l’omicidio, direi premeditato, di sua moglie Melania Rea. Era evidente fin dall’inizio che fosse l’assassino della moglie, ed i numerosissimi indizi raccolti sono tutti univoci e concordanti contro di lui, da costituire una prova valida e decisiva nel complesso. Ora deve solo collaborare, parlare, raccontare tutto, se vuole evitare l’ergastolo. Ha depistato finché ha potuto, comprese le tre macchioline di sangue di Melania nell’auto, lavandole, che erano cadute dai suoi abiti sporchi del sangue della moglie. Tra tante menzogne, Salvatore ha raccontato solo due mezze verità, che però l’hanno incastrato: la pipì di Melania, non nel bagno del chiosco del pianoro di Colle San Marco, ma nella pineta del Bosco delle Casermette, ed il caffè bevuto dalla donna, non nel bar-ristorante di Colle San Marco, ma a casa sua, a Folignano, prima di uscire, per l’ultimo viaggio senza ritorno, con destinazione luogo del delitto e della sua morte, per mano dell’uomo che lei amava.

  2. non voglio giudicare se e’colpevole o innocente pero’il suo atteggiamento dopo la morte di sua moglie mi fa veramente schifo mi fanno schifo le sue bugie le sue interviste in televisione nei giornali mi fa schifo di lui tutto soprattutto quando davanti ai giudici si avvale della facolta’ di non rispondere e’un grande attore che fa solo del male a tutti che davanti allo specchio si guardi bene e finalmente dica come sono andate le cose non che il suo unico pensiero sia quello di cancellare i messaggi su facebook nascondere il telefonino e dire in continuazione cazzate a 30 anni bisogna essere uomini non pagliacci,bisogna avere rispetto della propria vita e soprattutto quella degli altri,quando lo vedo in televisione mi sembra di vedere uno che si considerea un macho che si vanta di essere un playboy cose che nella vita non contano niente.Dico solo una cosa che se lui e’il colpevole per tutto il resto della vita deve patire le pene dell’inferno e poi fare la stessa fine di Melania.

Comments are closed.