Home Sport Motori Formula 1, pole position di Vettel in Ungheria

Formula 1, pole position di Vettel in Ungheria

556
CONDIVIDI

Sarà Sebastian Vettel a partire davanti nel Gp d’Ungheria, undicesima prova del Mondiale. Sul circuito dell’Hungaroring, il tedesco ha conquistato la sua ottava pole stagionale con il tempo di 1’19’815, soffiandola all’ultimo giro utile a Lewis Hamilton.
Undici pole su undici gare per la Red Bull, in qualifica praticamente perfetta. Ma in gara, come hanno dimostrato gli ultimi appuntamenti, le cose potrebbero cambiare.

Hamilton, ancora una volta ad un passo dalla pole, è senza dubbio il più in forma tra i big e, ad oggi, sembra essere l’unico in grado di contrastare l’egemonia di Vettel e della Red Bull. L’inglese dovrà puntare buona parte della sua gara sulla partenza, uno tra i pochi momenti in cui sarà possibile sorpassare. Con le sue curve lente, infatti, il circuito magiaro dà ben poche opportunità di scavalcare in pista i diretti avversari. Decisive a questo punto saranno anche le strategie decise dai diversi muretti, che dovrebbero orientarsi sulle tre o quattro soste ai box.

Il buon momento della McLaren passa anche per il terzo posto di Button, che, dopo i ritiri in Gran Bretagna e Germania, deve ricominciare a fare punti per sperare di poter rientrare nel gruppo dei pretendenti alla vittoria finale.

Prove agrodolci per la Ferrari. Dal Cavallino ci si aspettava qualcosa di più, visti i buoni risultati delle ultime gare. Sorprende il quarto posto di Felipe Massa, che ha fatto meglio – seppur di soli quindici millesimi – di Alonso, quinto a mezzo secondo da Vettel.
Prestazione deludente per l’asturiano,  il migliore sia in Q1 che in Q2. Lo spagnolo sarà ora chiamato ad una gara in rimonta, almeno per ottenere un podio.

In difficoltà anche Mark Webber, sesto davanti a Rosberg della Mercedes. Il pilota tedesco sarà affiancato in quarta fila dal sorprendente Sutil (Force India). Poca gloria anche oggi per Michael Schumacher, nono davanti a Sergio Perez della Sauber.

Male le Renault, entrambe fuori gioco nella seconda eliminatoria: Petrov è dodicesimo, quattordicesimo Heidfeld. Sempre indietro gli italiani, che in ogni caso hanno sfruttato la penalità inflitta a Buemi (5 posizioni più indietro in griglia dopo l’incidente con Heidfeld nel Gp di Germania) chiudendo rispettivamente in diciannovesima e ventunesima posizione.