Home Arte In mostra: Chagall. Il mondo sottosopra

In mostra: Chagall. Il mondo sottosopra

475
CONDIVIDI

Dopo essere stata presentata, con successo, al Musée national Marc Chagall di Nizza a all’Ara Pacis di Roma e in occasione dei 25 anni dalla scomparsa dell’artista, giunge a Verona un’esposizione tutta dedicata a Chagall (1887 – 1985).

Presso la Galleria d’Arte Moderna Palazzo Forti di Verona è in corso una mostra dalla prospettiva tutta “sottosopra”. Si tratta di “Chagall. Il mondo sottosopra” che conta ben 137 pezzi esposti, tra dipinti e disegni, datati tra il 1917 e il 1982 e provenienti dal Musée national Marc Chagall di Nizza, dal Musée national D’art Moderne Centre Georges Pompidou e da importanti collezioni private.

“Mi tuffo nelle mie riflessioni e volo al di sopra del mondo”, scriveva Chagall nel suo diario e i dipinti ed i disegni esposti a Palazzo Forti esprimono questa personalissima rappresentazione delle cose: i personaggi, gli animali e gli oggetti che popolano paesaggi complessi spesso sfidano la legge di gravità o la vedono da una diversa e originale prospettiva.

Per dirla col titolo di un quadro degli anni Trenta “il tempo non ha sponde”, in esso infatti fidanzati, sposi, rabbini, musicisti, orologi a pendolo, carretti, asini, galli e il pittore stesso – che si è ritratto tante volte nelle sue tele – si abbandonano ad audaci acrobazie come i circensi, altro soggetto che l’artista raffigura tanto volentieri.

Marc Chagall diceva: “Un uomo che cammina ha bisogno di rispecchiarsi in un suo simile al contrario, per sottolineare il suo movimento” così come “un vaso in verticale non esiste, è necessario che cada per provare la sua stabilità”.