Home Sport Basket La BPMed Napoli parla argentino

La BPMed Napoli parla argentino

607
CONDIVIDI

Nuovo arrivo in casa Napoli Basketball. Approda in maglia azzurra l’italo-argentino Bernardo Adolfo Musso (86), guardia tiratrice di 192 cm.

 

Nato a Pergamino, a 200 km da Buenos Aires, a 17 anni si trasferisce in Italia insieme al fratello Victorio, iniziando così la sua avventura nella pallacanestro italiana con la maglia del Licata Basket in serie C. Dopo un passaggio in Sardegna, al Mercede Basket Alghero, vive due stagioni importanti a Fossombrone (promozione in serie B e qualificazione ai playoff nell’annata successiva) che gli valgono la chiamata della Snaidero Udine in serie A (50% da due e 32% da tre). Nell’estate del 2010 approda in A Dilettanti, prima a Brescia (15.7 punti di media in 27 partite) e poi, nella stagione appena conclusa, a Perugia dove si segnala come vice cannoniere della lega (30 partite, 17.5 punti e 4.3 rimbalzi di media) e come secondo miglior atleta anche nella categoria “valutazione”, con un impressionante 18.2 a partita.

 

Amante del calcio e di Maradona, Musso si è detto pronto a mettere le sue qualità a disposizione della squadra: «Ringrazio la società che ha mostrato subito di credere in me. Sono un atleta con tanti punti nelle mani ma posso dare un buon contributo anche in difesa. Napoli mi ricorda l’Argentina, ho fatto un giro per la città e al palazzetto: è molto grande, speriamo di portare tanta gente. Conosco i miei compagni per averci giocato da avversario, la società ha creato un roster molto valido».

 

Soddisfazione nello staff societario della BPMed Napoli. «Musso è stato il primo atleta al quale abbiamo pensato – ha detto il presidente Salvatore Calise -. Vogliamo che si trovi bene nella nostra città e che contribuisca a farci vincere». Secondo il direttore sportivo Antonio Ambrosino «Bernardo è una gran persona e un ottimo giocatore, che può infiammare la piazza perché in campo non si risparmia e ha tanti punti nelle mani».

 

Infine, parola a coach Maurizio Bartocci: «Siamo partiti da zero e abbiamo affrontato enormi problemi, ma siamo riusciti a creare un gruppo con una forte identità. La squadra è giovane: vogliamo divertirci e divertire i tifosi, correre e giocare in campo aperto».

 

Tifosi: continua fino al 31 luglio la campagna di adesioni al “Club dei Tifosi”. Fino a venerdì 22, ogni giorno dalle 17.30 alle 20, è istituito un punto di raccolta presso Villa Pizza, il bar nei pressi del Cinema Med, a pochi passi dal Palabarbuto, per i tifosi che vogliono sottoscrivere la loro quota.