Home Arte Arezzo, dipinto del Bernini in esposizione alla 49ma edizione di Cortona Antiquaria

Arezzo, dipinto del Bernini in esposizione alla 49ma edizione di Cortona Antiquaria

336
CONDIVIDI

A Cortona, in provincia di Arezzo, da domani prenderà il via la 49ma edizione di Cortona Antiquaria, la più antica mostra d’antiquariato. Aperta fino all’11 settembre, l’evento ospiterà un dipinto inedito di Gian Lorenzo Bernini. E’ un piccolo ritratto eseguito dall’artista intorno al 1630 che, secondo lo studioso Claudio Strinati, identifica un altro grande genio dell’arte barocca, Pietro da Cortona, che collaborò a lungo con Bernini a Roma, dalla chiesa di Santa Bibiana a Palazzo Barberini. Il quadro, un olio su tela quadrato di 35 centimetri per lato, resterà esposto a Palazzo Vagnotti che ospita anche la mostra antiquaria.

Noto a tutti più come scultore che come pittore, Bernini ama dipingere per sé, ritraendo i suoi amici, i colleghi e se stesso. Rifiuta di vendere i suoi quadri, preferendo conservarli nel suo studio o tutt’al più regalarli. E nella pittura, libero dai condizionamenti della committenza, Bernini trova una ‘valvola di sfogo’ all’essere artista di papi e potenti, recuperando un’autonomia intellettuale e artistica, mai raggiunta nelle opere scultoree più note e celebrate.

Nella pittura, si scopre un artista completamente diverso da quello della scultura, a cominciare dal formato delle opere. Piccoli quadri che nascono per puro diletto privato: una scelta che nel Seicento era considerata assolutamente eccezionale e che potevano permettersi solo i grandi artisti di successo privi di preoccupazioni economiche.

Un merito particolare Cortona conferisce con il “Premio Cortonantiquaria 2011″ al maestro Jannis Kounellis, e l’artista, assiduo frequentatore della città, le dona l’opera ‘Senza titolo, 2011′. Un avvenimento che coniuga uno straordinario  dialogo fra Arte Contemporanea e Antiquariato.