Home Sport Calcio Calciatori viziati, Flavio Briatore dice addio al mondo del calcio

Calciatori viziati, Flavio Briatore dice addio al mondo del calcio

628
CONDIVIDI

Flavio BriatoreFlavio Briatore, in una intervista pubblicata oggi sulla Gazzetta dello Sport, ha dichiarato di volere lasciare il mondo del calcio, vendendo dopo 3 anni la proprietà del club inglese del Queens Park Rangers, che condivideva con Bernie Ecclestone, all’imprenditore malese Tony Fernandes, per un cifra che si aggira intorno ai 200 milioni di euro.

Briatore dice: “Il calcio rende povero anche chi e’ ricco. I calciatori sono viziati. Hanno sempre un alibi e tutto e’ loro dovuto. L’esperienza nel calcio e’ stata una bella scuola, una lezione di vita. Ma ho capito che il calcio non fa per me. Qui decidono gli altri per te e l’aspetto emotivo e’ preponderante. Acquisti come quelli di Torres sono autentici sprechi senza criterio manageriale”, aggiungendo poi che: “Passo la mano a chi ha voglia di investire a getto continuo. Qui ci sono almeno 12 club che investono 30 milioni di sterline all’anno. E spesso senza logica”.

Conclude poi dicendo che “se sbaglia un calciatore c’e’ sempre un alibi. Tutto e’ loro dovuto. Aerei privati e tanti lussi. Non si puo’ continuare cosi’”.