Home News In arrivo colata di cemento sulla casa di Josef Fritzl

In arrivo colata di cemento sulla casa di Josef Fritzl

626
CONDIVIDI

Sarà una colata di cemento a cancellare per sempre la casa del padre –  mostro, dove è vissuta Elisabeth Fritzl. Tra quelle quattro mura, infatti, per 24 anni Josef Fritzl, suo padre, l’ ha stuprata e tenuta segregata insieme ai figli avuti da lei.

Lo ha deciso il liquidatore delle proprietà di Fritzl, spiegando che la decisione è stata presa per garantire con assoluta certezza che nessuno entrerà mai più al suo interno.

Sarà dato l’avvio ai lavori nella casa di Amstetten, circa 120 chilometri ad ovest di Vienna, all’inizio del prossimo anno, scrive oggi il Guardian. Settantasei anni, Fritzl è stato condannato due anni fa all’ergastolo, giudicato colpevole del sequestro e dello stupro incestuoso della figlia, tenuta prigioniera nello scantinato della casa per 24 anni.

Dalla figlia, Fritzl ha avuto altri 7 figli di cui uno è morto neonato, tre hanno vissuto sempre segregati con la madre, altri tre sono stati “adottati” dai nonni.