Home News Cronaca Roma, bomba al Colosseo: falso allarme

Roma, bomba al Colosseo: falso allarme

617
CONDIVIDI

E’ scattato il panico a Roma quando alcuni turisti hanno segnalato la presenza di un ordigno all’interno dell’anfiteatro Flavio. Subito l’intera zona è stata evacuata e sono giunti Vigili del Fuoco e artificieri, i quali hanno prontamente fatto brillare l’ordigno o presunto tale. Sì, perchè in effetti si trattava solo di un barattolo dal quale pendeva una miccia, con due fili elettrici attaccati a una batteria di 9 volt, privo di esplosivo all’interno e quindi del tutto innocuo. Dunque, falso allarme.

Il sindaco Alemanno considera l’ipotesi che si sia trattato di uno scherzo “di cattivo gusto”, ma non esclude che possano arrivare rivendicazioni. Il primo cittadino della Capitale si trovava in vacanza in Abruzzo quando è stato raggiunto dalla notizia dell’allarme bomba, ed è subito rientrato a Roma.
“L’ordigno faceva pensare a un pacco bomba, ma non era in grado di esplodere perché era una latta piena di acqua ragia messa lì ad hoc con all’interno una batteria e dei fili che fuoriuscivano” ha spiegato Alemanno.
La preoccupazione per l’allarme ha allertato il sindaco sulla necessità di maggiore sicurezza e maggiori controlli, affinchè il Colosseo, così come altri strategici punti della città, non risultino vulnerabili.
“Bisogna fare in modo che nessuno possa portare all’interno del Colosseo ordigni di questo genere. Chiederò al Mibac che nel progetto di restauro vengano inserite telecamere e metal detector all’interno del monumento.”