Home Lifestyle Il paragone Berlusconi – Strauss Kahn manda su tutte le furie Giuliano...

Il paragone Berlusconi – Strauss Kahn manda su tutte le furie Giuliano Ferrara

256
CONDIVIDI

La nuova edizione di TvTalk, il programma di Rai3 che analizza programmi ed ascolti tv, è partita col botto. La prima puntata ha visto ospite in collegamento Giuliano Ferrara: il giornalista risponde alle domande sugli scarsi ascolti del suo Radio Londra e tranquillamente dichiara di essere disposto a lasciare la trasmissione, qualora la rete glielo chiedesse.

Pochi minuti dopo viene mandato in onda un servizio sulle scuse in diretta tv di Dominique Strauss Kahn, che ammette i suoi errori e chiede perdono allla moglie e al popolo francese per lo scandalo sessuale che lo ha coinvolto nei mesi scorsi a New York. Al ritorno in studio il conduttore Massimo Bernardini non fa in tempo a chiedere un parere al direttore del Foglio su eventuali scuse del premier Berlusconi al Paese, che Ferrara letteralmente s’infuria per il parallelismo.
“Vergognatevi di aver messo sotto paragone Berlusconi e Strauss Kahn, moralisti dei miei stivali! Dovete vergognarvi”, urla il giornalista, lanciandosi in una accorata difesa del Presidente: “Imparate a rispettare il presidente del Consiglio, invece di metterlo nella categoria degli stupratori! Il paragone è insultante per chiunque abbia una visione morale della vita pubblica, è insultante per Berlusconi e accattivante per Strauss Kahn. Non dovete sostituire i vostri pregiudizi alla morale comune”.
Fino a scagliarsi contro il povero conduttore che, imbarazzato, osa accennare una risata: “Non rida. Spero che la intercettino mentre ride con qualche puttana”.

E pensare che era stato lo stesso Ferrara a suggerire a Berlusconi di presentare le sue scuse per uno stile di vita “dissoluto” proprio a RadioLondra: “Berlusconi deve scusarsi, non c’é niente di male a chiedere scusa. (…) Poi deve contrattaccare, perche’ l’Italia che lo ama lo aspetta. Deve dire ‘io mi scuso, sono umile, so di avere sbagliato, ma il vero scandalo è nelle intercettazioni, la mia vita privata viene usata strumentalmente per abbattere la mia funzione pubblica”.
Ma ormai ci siamo abituati, nel gioco delle parti si è pro o si è contro a prescindere da tutto, a prescindere dalle proprie stesse opinioni.

1 COMMENTO

  1. strauss khan e un complotto contro lui,esiste molto uomos che amare donnes,ma “SILVIO”e altra cosa,mi per esempio,sono pazza de lui,vorrei molto abbracciare suo viso d’amore,simpatico,ma e impossibile,peccato,e triste che stesso il giorno de suo compleanno 29 9 non e possibile abbracciare l’uomo che io adoro,sogno!sophie

Comments are closed.