Home Lifestyle Jersey Shore: il governatore del New Jersey si pone contro il programma

Jersey Shore: il governatore del New Jersey si pone contro il programma

560
CONDIVIDI

Lunedì il governatore repubblicano del New Jersey, Chris Christie, un conservatore in materia fiscale, ha bloccato una mozione che proponeva detrazioni fiscali per 420.000 dollari al reality show di MTV “Jersey Shore”.
Christie è sempre stato critico nei confronti del programma, accusandolo di proporre stereotipi fortemente negativi sugli italoamericani che vivono nel Garden State.
“Visto il ruolo che ricopro, è mio dovere assicurare che i contribuenti non paghino 420.000 dollari per un progetto che non fa nient’altro che trasmettere un’immagine sbagliata dello stato e dei suoi cittadini”, ha affermato il governatore in una lettera indirizzata alla New Jersey Economic Development Authority, agenzia indipendente che si occupa dello sviluppo dell’economia dello Stato.
Proprio i numerosi gruppi di italoamericani hanno fatto pressioni su Christie, affinchè facesse qualcosa per evitare il trasferimento di denaro.

Il governatore ha giustificato la sua decisione affermando che in un clima economico difficile, di crisi, come quello attuale, bisogna investire i soldi dei contribuenti per progetti ben diversi, per qualcosa di davvero utile e costruttivo, che possa migliorare la situazione e far crescere il Paese.
All’interno del Parlamento del New Jersey, la sua scelta di bloccare gli sgravi fiscali da 420.000 dollari per “Jersey Shore” ha ricevuto un ampio sostegno da entrambi gli schieramenti.