Home Lifestyle RomaFictionFest 2011

RomaFictionFest 2011

461
CONDIVIDI

Riccardo Milani, che ha diretto “Atelier Fontana” prodotto dalla Lux Vide e trasmesso dalla Rai, ha vinto il premio unico (trasversale alle tre categorie “lunga serie”, “miniserie” e “tvmovie”), come migliore regista dell’anno al RomaFictionFest 2011.
Il premio è stato assegnato da una giuria di giornalisti e di esperti presieduta dall’attore Remo Girone. Gabriel Garko e Manuela Arcuri hanno vinto il premio del pubblico assegnato dai lettori del magazine “Tv Sorrisi e Canzoni”.
“Romanzo Criminale 2 – La Serie”, prodotto da Cattleya e trasmesso da Sky Cinema, ha vinto il premio RomaFictionFest come migliore “lunga serie” della stagione; a “Romanzo Criminale 2 – La Serie” è andato anche il premio “Francesco Scardamaglia” per la migliore sceneggiatura assegnato da una giuria di sceneggiatori indicati da SACT (Scrittori Associati di Cinema e Televisione Italiani) e dall’Associazione 100Autori; ecco la loro motivazione: “per l’innovazione della scrittura nell’ambito della fiction televisiva, grazie ad una struttura originale  e ad un dialogo di essenziale crudezza”.
Il premio RomaFictionFest al miglior prodotto per la categoria “miniserie” è stato assegnato a “Le cose che restano” prodotto da Bibi Film per Rai Fiction; il riconoscimento per il migliore “tv movie” è stato assegnato a “Edda Ciano e il comunista” prodotto da Casanova Multimedia per Rai Fiction.
I premi per il migliore attore e la migliore attrice nelle tre categorie sono stati assegnati a: Vinicio Marchioni per “Romanzo Criminale 2 – La Serie” e Irene Ferri per “La nuova squadra Spaccanapoli”, realizzato da Freemantlemedia per Rai Fiction, nella categoria “lungaserie”; Ennio Fantastichini per “Le cose che restano” e Anna Bonaiuto per “Atelier Fontana” nella categoria “miniserie”; Antonio Catania per “Agata e Ulisse”, Italian International Film per Mediaset e Stefania Rocca per “Edda Ciano e il comunista”.
I premi per la fiction edita sono stati assegnati da una giuria composta da Milly Buonanno, Alessandra Comazzi, Emilia Costantini, Dina D’Isa, Silvia Fumarola e Micaela Urbano, e presieduta da Girone.
La giuria di sceneggiatori segnalati da SACT (Scrittori Associati Cinema e Tv) e 100AUTORI, composta da Carlotta Ercolino, Dante Palladino, Eleonora Fiorini, Gualtiero Rosella e presieduta da Angelo Pasquini, ha inoltre assegnato una menzione speciale anche a “Edda Ciano e  il comunista” con la seguente motivazione: “Un frammento della grande storia italiana raccontata attraverso una delicata e realistica passione”.
La L.A.R.A., Libera Associazione Agenti di Artisti,  composta da oltre 40 agenti, ha assegnato il premio come “Migliore attore Premio L.A.R.A. RomaFictionFest  2011” a Marco Cocci “per la versatilità attoriale dimostrata in questi anni ed in particolare per la sua interpretazione pervasa di passione e dignità nella miniserie “Mia Madre”; e il premio “Migliore attrice Premio L.A.R.A. RomaFictionFest 2011” a Federica De Cola “che attraverso un completo e raffinato percorso artistico ha evidenziato in ‘Atelier Fontana’ un’interpretazione che coniuga mirabilmente tenerezza e determinazione”.