Home Arte Tra Cielo e Terra: l’arte contemporanea si mette all’asta per beneficenza

Tra Cielo e Terra: l’arte contemporanea si mette all’asta per beneficenza

596
CONDIVIDI

Torino, insieme a Bologna e Firenze, farà da scenario alla prima edizione della manifestazione “Tra Cielo e Terra”.
Dal 23 al 27 settembre presso la sede di Palazzo Barolo sarà esposta la mostra collettiva che offre un interessante spaccato del panorama artistico contemporaneo e include al suo interno nomi noti affiancati da artisti emergenti.
Al termine della mostra, martedì 27 settembre a partire dalle ore 20.00, sarà battuto all’asta dal prestigioso ente banditore Christie’s il blocco di 17 lotti che compone l’esposizione.
Interverrà alla serata in qualità di ospite d’onore Gabriele Basilico, autore di alcune delle opere esposte che verranno battute all’asta; tra gli altri artisti figurano Roberto Antonioletti, Roberto Atzori, Simona Boglietti, Andrea Buttazzo, Giorgio De Finis, Marco Garofalo, Simone Ialongo, Silvia Iorio, Vénera Kastrati, Isabella Mara, Mattia Montemezzani, Rachel Morellet, Giuseppe Pietroniro, Andrea Salvatori, Stefano Tondo e Linyuan Wei.
Le opere non avranno riserva e saranno aggiudicate al miglior offerente; inoltre Christie’s rinuncerà ai diritti d’asta e l’intero ricavato dell’iniziativa sarà devoluto a Fondazione Paideia per sostenere il progetto “Estate Paideia”, con il quale la onlus torinese offre alle famiglie dei bambini con disabilità un’esperienza di vacanza. La manifestazione, ideata da Weryweb, è stata promossa da Air Dolomiti, compagnia aerea italiana del Gruppo Lufthansa, e Aeroporto di Monaco, in partnership con gli Aeroporti di Bologna, Torino e Firenze.

Tra Cielo e Terra
Palazzo Barolo – via Delle Orfane 7, TORINO
inaugurazione venerdì 23 settembre ore 18.00
mostra collettiva
dal 24 al 27 settembre 2011
dalle ore 10.00 alle ore 18.00
asta benefica
martedì 27 settembre 2011 – ore 20.00

 

La Fondazione Paideia, dal 1993, opera a livello nazionale per migliorare le condizioni di vita dei bambini disagiati, promuovendo iniziative e fornendo un aiuto concreto a chi è quotidianamente impegnato in questo compito, nei settori sanitario, educativo, assistenziale e ricreativo. La Fondazione Paideia rappresenta oggi una risorsa e un punto di riferimento per numerosi enti, comunità, associazioni e famiglie. Gli interventi della Fondazione si rivolgono sia ad organizzazioni (pubbliche e private), sia a singoli casi individuali e sono guidati da una conoscenza diretta delle situazioni e da un’attenta valutazione delle necessità e dell’efficacia delle risposte.

Gabriele Basilico vive e lavora a Milano, dove si dedica con continuità alla fotografia dopo aver conseguito la laurea in architettura nel 1973. Tra i suoi ambiti di ricerca privilegiati figurano da sempre la forma e l’identità delle città, lo sviluppo delle metropoli ed i mutamenti in atto nel paesaggio postindustriale. Considerato uno dei maestri della fotografia contemporanea, è stato insignito di molti premi e le sue opere fanno parte di importanti collezioni pubbliche e private italiane e internazionali. Da sempre Gabriele Basilico intreccia la sua indagine fotografica con attività seminariali, lezioni, conferenze e riflessioni presentate anche attraverso la parola scritta.