Home Arte Triennale di Roma 2011

Triennale di Roma 2011

577
CONDIVIDI

In questi giorni si sono aperte le selezioni per partecipare alla  “Triennale Internazionale d’Arte 2011, uno degli eventi romani più esclusivi e importanti per l’arte contemporanea e patrocinata dal Comune di Roma, la Regione Lazio e la Provincia di Roma unitamente all’alto patronato del Capo di Stato.
La manifestazione farà da contraltare alla Biennale di Venezia e così anche Roma, come Milano e altri grandi centri, avrà una sua Triennale.
La partecipazione è gratuita ed il tema è libero, il regolamento è scaricabile dal sito www.triennalediroma.com, il termine di selezione è fissato per il 20 Settembre 2011. L’Esposizione si terrà nel cuore della capitale dal 03 Ottobre fino a data 13 Ottobre 2011, presso il Complesso Monumentale Museale Galleria L’Agostiniana in Piazza del popolo num.12 adiacente alla Basilica di Santa Maria del Popolo.

La manifestazione è presieduta dal noto Critico d’Arte Daniele Radini Tedeschi ed affidata ad un Comitato scientifico di docenti e accademici che assicureranno ai visitatori la qualità dell’iniziativa che ha lo scopo di promuovere e favorire l’arte contemporanea, al fine di sviluppare le creazioni artistiche. Per perseguire tale scopo e permettere ad ogni artista di partecipare, si è deciso di non includere alcuna quota di partecipazione alla mostra ed il criterio di selezione sarà esclusivamente meritocratico.
Il curatore, Professore Daniele Radini Tedeschi, è esperto d’arte presso l’Università La Sapienza di Roma e noto storico d’Arte Antica per aver scritto numerosi testi scientifici sul pittore Sodoma e scoperto importanti inediti. Storico dell’arte, Radeschi è considerato uno dei massimi esperti a livello internazionale del pittore Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma, artista di cui ha pubblicato la monografia con catalogo ragionato ed inventario delle opere. Il libro sul Sodoma ha partecipato alla Fiera del Libro di Francoforte, è adottato alla Sapienza, ed è stato acquistato dalle più importanti università straniere quali Universitats Heidelberg; Depts. Washington; University of Virginia; Penn University; University of Toronto; Yale University; Max Palnck Institut.
Secondo Radeschi la manifestazione nasce per far fronte alla situazione dell’arte oggi, purtroppo attualmente, dice lo storico, bisogna riconoscere che l’arte vive un momento di crisi tanto che viene naturale domandarsi “se è l’arte della crisi o la crisi dell’arte”.
Oggi il proliferare di biennali, triennali, quadriennali nelle varie città d’Italia con più o meno sostanza e autorevolezza, ha creato  un “pantano” che confonde, e dunque invece di  criticare come spettatori esterni, Radeschi e il suo team si sono calati nell’incerto per cercare di ricondurre l’arte al suo ruolo di lavorio, di sapere per artefici, e quindi per cercare di ricatalogare e di far rinascere i genere quali: natura morta, paesaggio, ritratto e tanti altri.
A corollario dell’esposizione uscirà il libro scientifico “Itinerari d’Arte Contemporanea, dalla Crisi alla Figurazione con uno sguardo alla Triennale di Roma 2011” che raccoglierà i grandi artisti del passato unitamente ai nuovi artisti della Triennale.

Siti di riferimento sulla Triennale
www.ilsodoma.com
www.triennalediroma.com