Home News Cronaca Uccide la moglie e scappa: gli agenti lo trovano sulla A4

Uccide la moglie e scappa: gli agenti lo trovano sulla A4

536
CONDIVIDI

Gli agenti lo hanno fermato mentre, in stato confusionale, vagava per l’autostrada. Gli automobilisti, preoccupati, avevano lanciato l’allarme, vedendo l’uomo, Franco M., 48enne già noto alle forze dell’ordine, fermo lungo l’autostrada, con le mani appoggiate al volante della sua Mercedes e i vestiti sporchi di sangue.

La Polizia, giunta sul posto, ha condotto l’uomo in ospedale e qui è giunta la terribile confessione: il 48enne ha ammesso di aver ucciso la moglie e di aver lasciato il cadavere a Santa Maria di Sala, nel Veneziano, dove risiedeva con la donna. La vittima si chiamava Elena P., 35enne moldava vedova e con una figlia di 14 anni avuta dal precedente matrimonio.
La Polstrada ha rinvenuto nella vettura del reo confesso un coltello da cucina sporco di sangue, probabile l’arma del delitto; ulteriori accertamenti per stabilire anche la tempistica dell’omicidio sono stati già predisposti dal PM di turno.

Ancora sconosciuto il movente dell’omicidio: verranno ascoltati i vicini di casa e i conoscenti della coppia, per far luce sul loro rapporto.
Importante sarà la testimonianza dell’omicida, rinchiusosi in un profondo silenzio e ricoverato presso l’ospedale di Latisana (Udine) a causa di alcune ferite che gli son state riscontrate.
Per ora si trova in stato di fermo con l’accusa di omicidio.