Home News Terremoto Turchia, Benedetto XVI rivolge un pensiero alla popolazione

Terremoto Turchia, Benedetto XVI rivolge un pensiero alla popolazione

672
CONDIVIDI

Il terremoto che ha colpito l’est della Turchia domenica scorsa ha causato diverse centinaia di morti e sta creando enormi disagi ai senzatetto che si lanciano in assalti ai camion degli aiuti. In serata, ieri, si è diffusa la notizia anche di una rivolta in un carcere alla periferia di Van: i detenuti chiedono di essere trasferiti perché il terremoto ha colpito la zona. “Il Paese ha bisogno di tende, case mobili e prefabbricate nelle zone devastate” è quanto hanno fatto sapere fonti diplomatiche dopo avere deciso di accettare gli aiuti internazionali.

Tra i Paesi che hanno offerto aiuto ai terremotati in Turchia vi è anche Israele, con i quali i rapporti si sono deteriorati in seguito al raid compiuto nel maggio del 2010 dall’esercito israeliano contro la Freedom Flotilla impegnata a rompere l’assedio israeliano su Gaza.

Oggi papa Benedetto XVI ha ricordato le popolazioni colpite da sisma e ha incoraggiato i soccorsi. ”In questo momento, il pensiero va alle popolazioni della Turchia duramente colpite dal terremoto, che ha causato gravi perdite di vite umane, numerosi dispersi e ingenti danni”, ha detto il Pontefice al termine della celebrazione della Parola svoltasi oggi in Aula Paolo VI, alla vigilia dell’incontro di Assisi. ”Vi invito – ha proseguito prima di salutare i fedeli di lingua italiana – a unirvi a me nella preghiera per coloro che hanno perso la vita e ad essere spiritualmente vicini a tante persone cosi’ duramente provate. L’Altissimo dia sostegno a tutti coloro che sono impegnati nell’opera di soccorso”.