Home Arte Caravaggio a Mosca, record di visitatori

Caravaggio a Mosca, record di visitatori

428
CONDIVIDI

E’ record di visitatori per la mostra “Caravaggio (1571 – 1610). Quadri dalle collezioni dei musei italiani e vaticani”, ospitata dal museo Pushkin di Mosca nell’ambito dell’Anno della cultura e lingua italiana in Russia. Oltre 6500 i visitatori che nei primi due giorni di apertura al pubblico le 11 tele che compongono l’esposizione più vasta delle opere del maestro lombardo mai realizzata fuori dall’Italia.

Già alla vigilia dell’inaugurazione, l’ambasciatore italiano a Mosca, Antonio Zanardi Landi, si era detto convinto che i russi avrebbero accolto Caravaggio “con grandissimo interesse”: non solo per il “posto di primo piano che occupa nella storia dell’arte mondiale, ma anche per le particolari e travagliate vicende della sua esistenza, che ne fanno un personaggio enigmatico e interessante”.

Tre mesi, dunque, dedicati al più ribelle artista del seicento italiano. Una carrellata di capolavori mai visti esposti, tutti assieme, fuori dall’Italia. In Russia si tratta di un vero e proprio evento, anche perchè in questo paese ricco di opere d’arte italiane è possibile ammirare una sola opera del grande maestro, all’Hermitage.

Tra le opere esposte si va dal raffinato “Ragazzo con canestra di frutta” della Galleria Borghese di Roma,  alla leggendaria “Deposizione nel sepolcro”, che eccezionalmente lascia le mura del Palazzo del Vaticano, e ancora “La Cena in Emmaus” della Galleria Brera di Milano, insieme alla famosa “Conversione di San Paolo” dalla Chiesa di Santa Maria del Popolo a Roma.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 19 febbraio.