Home Arte Milano, inaugurata la mostra Cézanne: Les ateliers du Midi

Milano, inaugurata la mostra Cézanne: Les ateliers du Midi

639
CONDIVIDI

paul CezanneInaugurata a Milano la mostra intitolata “Cézanne. Les Ateliers du Midi”, una rassegna monografica che indaga e racconta l’intimo rapporto fra il pittore e la Provenza, sua terra d’origine.

L’evento vuole essere un omaggio al grande maestro francese e alla sua personalissima pittura, poco compresa e perfino avversata in vita, ma che ebbe il merito di influenzare i due successivi movimenti artistici: surrealismo e cubismo.

Il leit motiv della rassegna è rappresentato dall’attività di Paul Cézanne in Provenza e in particolare nella città di Aix e nei celebri atéliers, dove il maestro realizzò moltissime delle sue opere.

Le sue produzioni si dividono in: attività “en plein air” e i lavori in studio, dove si dedicava soprattutto a realizzare ritratti o nature morte e anche rielaborare e ridefinire i temi sviluppati all’esterno.

Si tratta dunque di un’occasione privilegiata per avvicinarsi all’opera di Cézanne e il percorso della mostra segue la biografia dell’artista, intrecciandone però le tematiche più care e congeniali, dalle prime opere realizzate attorno al 1860, nel solco della tradizione artistica dell’epoca, passando per i magnifici e inarrivabili ritratti di amici, familiari, gente comune, arrivando ai paesaggi, dapprima vicini agli esiti impressionisti, poi superati in una visione più concreta e formalmente definita, incontrando le celebri nature morte, dove il maestro porta all’estremo la sua ricerca di essenzialità e la sintesi tra colore e volume, sino agli ultimi straordinari dipinti degli inizi del Novecento.

L’allestimento della mostra è concepito per accompagnare il visitatore nel mondo di Cézanne, fargli percorrere le sue passeggiate nella campagna provenzale, guardare con i suoi occhi la natura circostante, le persone incontrate, gli angoli prescelti per il suo lavoro.

Egli viveva il rapporto con la natura in maniera particolarissima, come se fosse una specie di corpo a corpo, al suo allievo Emile Bernard, ripeteva: “In natura, tutto è modellato secondo tre modalità fondamentali: la sfera, il cono e il cilindro. Bisogna imparare a dipingere queste semplicissime figure, poi si potrà fare tutto ciò che si vuole”.

La mostra allestita a Palazzo Reale, terminerà il 26 febbraio.

 

Orari: lunedì 14.30-19.30. Martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30-19.30. Giovedì e sabato 9.30-22.30.

La biglietteria chiude un’ora prima.

Ingresso: intero 9 euro, ridotto 7,50 euro.