Home News Economia & Finanza Nasce Napo, la moneta napoletana

Nasce Napo, la moneta napoletana

428
CONDIVIDI

Visto che l’Europa ha fatto l’Euro, noi pensiamo a Napoli di fare il Napo“. Così l’assessore allo Sviluppo e al commercio, Marco Esposito, annuncia la nascita di una “banconota” emessa dal Comune di Napoli e firmata dal sindaco Luigi de Magistris. Si chiamerà “Napo” e sarà un buono sconto al portatore destinato a quei cittadini virtuosi nel pagamento dei tributi.

Il progetto è stato annunciato dall’assessore durante la convention “Changes – Fare il cambiamento” organizzata a Napoli dal vicepresidente del Partito democratico, Ivan Scalfarotto, dove si sono incontrati amministratori, giornalisti, esponenti politici e della società civile per discutere della necessità di cambiare il modo di fare politica nel nostro Paese. Il Mattino di oggi la chiama “la moneta del sindaco” e in effetti già ieri qualcuno ci ha scherzato sù: “Magari ci sarà la tua faccia sopra…” ha commentato il sindaco di Bari Emiliano, ospite della kermesse, scherzando con De Magistris.

Il meccanismo di fondo è semplice: pagare le tasse ripaga. Lo spiega l’assessore Esposito: “Chi paga correttamente tasse e bollette riceverà un pacchetto di Napo e li può spendere come buono sconto del 10% nei negozi del nostro territorio che accettano di entrare nel circuito”. Un’iniziativa per “valorizzare quei cittadini che si comportano correttamente nei confronti dell’Amministrazione” e allo stesso tempo per rilanciare il commercio locale: “così portiamo spesa nella nostra comunità. I commercianti che accumulano i buoni potranno usarli per partecipare alle iniziative di arredo urbano del Comune e beneficiare quindi di un miglioramento del loro quartiere. La formula, assolutamente inedita, va ancora messa a punto, e sarà la prima iniziativa nell’ambito di un piano di rilancio del commercio cittadino.

1 COMMENTO

Comments are closed.