Home Varie News A Venezia e a Torino no fuochi d’artificio a Capodanno

A Venezia e a Torino no fuochi d’artificio a Capodanno

561
CONDIVIDI

E’ tradizione festeggiare l’arrivo del nuovo anno con i fuochi d’artificio, ma per il Capodanno 2012 niente botti a Venezia e a Torino dove le amministrazioni comunali hanno deciso di vietarli.

A Venezia il comandante generale della polizia municipale, Luciano Marini, ha emesso un’ordinanza che per la notte di Capodanno vieta “comportamenti che possano turbare la tranquillità o compromettere la sicurezza dei cittadini in luoghi aperti: nello specifico sabato 31 dicembre e domenica 1 gennaio sarà vietato usare o portare con sé materiale esplodente, accendere fuochi e far esplodere petardi, castagnole o altri artifici esplodenti”.

Chi non rispetterà l’ordinanza oltre a vedersi sequestrato il materiale, andrà incontro ad una sanzione amministrativa pecuniaria.

Niente botti di mezzanotte anche nella città della mole antonelliana, dove il divieto è stato deciso per tutelare gli animali. L’assessorato all’Ambiente di Torino ha, infatti, stabilito di applicare il regolamento per la tutela degli animali, che prevede appunto il veto allo scoppio di fuochi d’artificio, pena una sanzione fino a 500 euro e, nei casi particolari, una denuncia penale.

A ravvivare piazza Vittorio Veneto  la sera dell’ultimo dell’anno sarà il brioso Renzo Arbore che con la sua musica si esibirà in concerto a partire dalle 21.