Home News Economia & Finanza Borsa: Merkel e Sarkozy fanno sperare l’Europa

Borsa: Merkel e Sarkozy fanno sperare l’Europa

533
CONDIVIDI

Gli interventi del presidente francese Nicolas Sarkozy e della Cancelliera tedesca Angela Merkel, sono abbastanza chiari nell’esprimere l’intenzione di puntare verso una concreta unione delle economie europee sulle politiche di bilancio, oltre che naturalmente sull’unione monetaria. Queste dichiarazioni lasciano ben sperare i mercati di tutta Europa, i quali attendono dalla Bce delle manovre più forti a supporto dei titoli di Stato.

Gli indici azionari di ieri hanno, intanto, concluso una settimana di forti rialzi in Europa. A Milano il Ftse-Mib ha chiuso in rialzo dell’1,52%, dopo che nel corso della seduta era arrivato a sfiorare un +3%. Londra ha chiuso a +1,15%, Parigi a +1,12 per cento e Francoforte a +0,74 per cento. Lo spread, cioè il differenziale di rendimento dei Btp rispetto ai Bund della Germania, è prima calato a 423 punti base, poi è risalito a 455, ossia 4,55 punti percentuali.

Segnali positivi dunque per l’economia Europea, che potrebbe ricevere una ulteriore spinta anche dai dati Usa sul mercato del lavoro di Novembre. A sorpresa la disoccupazione è calata dal 9 all’8,6%, ma almeno in parte questo sembra derivare da un aumento delle fuoriuscite dal mercato del lavoro. Peraltro i nuovi posti creati, 120mila, restano su un livello non esuberante.