Home Costume e società Capri, in arrivo la tassa di soggiorno per turisti

Capri, in arrivo la tassa di soggiorno per turisti

448
CONDIVIDI

CapriCapri, nota anche come “l’Isola delle Sirene” attira ogni anno centinaia di turisti e visitatori per il fascino dei suoi luoghi. La Grotta Azzurra, i Faraglioni, Marina Piccola, Anacapri ed altre zone offrono scenari panoramici spettacolari e unici a chiunque visita l’isola più incantevole al mondo. Ma Capri è famosa anche per i suoi prezzi da capogiro. E le cose sembrano non migliorare per il nuovo anno.

Dal prossimo Gennaio, infatti, pernottare a Capri costerà di più. E’ in arrivo, infatti, la “tassa di soggiorno per i turisti”. Chi, infatti, deciderà di trascorrere qualche giorno nella terra dei Faraglioni sarà costretto a corrispondere un’imposta che varia dai due ai cinque euro a seconda della tipologia della struttura ricettiva presso la quale si è deciso di soggiornare.

Scatta anche sull’isola azzurra, dunque, la tassa di soggiorno, già in vigore da tempo in numerose città d’arte e località turistiche italiane. A approvare l’imposta è stato il consiglio comunale nell’ultima seduta: favorevole la maggioranza, contraria l’opposizione. Esclusi dal contributo saranno soltanto i bambini. Nello specifico, la tassa di soggiorno che ogni turista dovrà versare è di cinque euro per le strutture alberghiere a cinque stelle, quattro euro per quelle a quattro stelle, tre euro per gli hotel a tre, due e una stella e infine due euro per le categorie extra-alberghiere (bed&breakfast e affittacamere).

La tassa dovrebbe portare nelle casse del Comune di Capri un milione e 200mila euro. Denaro che verrebbe riutilizzato per finanziare gli interventi nel settore della cultura e del turismo, oltre a sostenere fattivamente i servizi pubblici locali.