Home Lifestyle Fiorello, polemica di Famiglia Cristiana su gag del profilattico

Fiorello, polemica di Famiglia Cristiana su gag del profilattico

491
CONDIVIDI

Rosario FiorelloRecord di ascolti, ieri sera per lo show di Fiorello, ilpiùgrandespettacolodopoilweekend, ma in arrivo anche una raffica di polemiche. Il monologo che lo show man ha dedicato al profilattico come metodo per evitare il rischio di contagio da Aids non è per nulla piaciuto a Famiglia Cristiana che lo definisce “un finale di cattivo gusto”.

Nel suo monologo Fiorello ha soprannominato il preservativo, termine al centro di molte polemiche dopo il presunto stop al suo uso durante la Giornata mondiale contro l’Aids, “il salva la vita pischelli”. “Il profilattico non si può nominare in Rai? Altro che… Io al posto dei cavallo di viale Mazzini ci metterei una statua enorme di un profilattico!”, ha detto il presentatore aggiungendo che usandolo “non si prendono malattie come l’Aids, si trova in farmacia e costa poco. Salva la vita come Beghelli”. Di qui il nuovo nome.

Ma Famiglia Cristiana attacca anche ”l’Inno del copro sciolto” di Roberto Benigni. ”Certo – scrive Famigila cristiana – ci voleva del coraggio. Ma senza coraggio non c’è trasgressione. E dalla capacità di trasgredire si giudica la statura di un artista. Così anche Fiorello, finalmente, si adegua. Già accusato di fare una tv nazional popolare, perfino adatta alle famiglie – l’imputazione è grave, non sottovalutiamone il peso – porta adesso la trasgressione alle alte vette dello share”.

Duro il commento anche di Luca Borgomeo, presidente dell’associazione di telespettatori cattolici Aiart, che definisce quello “sul profilattico e sull’Inno del copro sciolto una pagina non certo felice, uno scadimento che non fa certo onore al principale show man italiano”. ”Perché dover tornare a sventolare l’argomento del profilattico, quando bisognerebbe cominciare a parlare anche di una sessualità più responsabile? – continua Borgomeo – Il richiamo poi alla ‘cacca’ ci sembra un modo molto a buon mercato per fare ascolto. Peccato che l’ultima puntata sia finita in questo modo”.