Home Hi Tech Samsung Galaxy Note: tecnologia al potere della creatività

Samsung Galaxy Note: tecnologia al potere della creatività

600
CONDIVIDI

Samsung galaxi noteSottile come il Samsung Galaxy S II ma dotato di uno schermo più ampio, quasi il doppio di un iPhone.
Un display spazioso, ideale per ricoprire le funzioni di un blocco note: prendere appunti al volo, marcare screenshot o firmare elettronicamente dei documenti.
Queste particolari caratteristiche fanno del nuovo Samsung Galaxy Note, un prodotto unico, a metà tra uno smartphone e un tablet.

L’ultimo arrivato dell’azienda coreana punta tutto sulla comodità di navigare e scrivere sulla tastiera virtuale in modo più agevole: caratteristiche che lo hanno portato ad essere accolto con entusiasmo dagli appassionati dei tablet.
La grandezza e il peso maggiore rispetto ai comuni smartphone, del resto, non creano grossi problemi una volta abituati a maneggiarlo.
Due fotocamere
, tra cui quella posteriore di 8 megapixel, una memoria interna di 16 Gb (espandibile fino a 32 Gb) e la dotazione di una porta Micro Usb, rendono il dispositivo all’avanguardia in ogni settore. Eccellente anche la batteria da 2500 mAh, necessaria per sostenere le prestazioni della PCU e dello schermo così ampio.
Il nuovo gioiellino di Samsung è basato su un sistema Android 2.3 GingerBread caratterizzato dalla classica interfaccia utente personalizzata e ottimizzata per l’impiego del pennino, ovviamente incluso nel pacchetto.

Ma il vero segreto del successo di Galaxy Note è senz’altro il display touch Super AMOLED da 5,3 pollici con risoluzione che si aggira intorno ai 1.280×800 pixel. E’ grazie a questo dispositivo che lo smartphone di Samsung è diventato così popolare, permettendo all’utente, ad esempio, di visualizzare una pagina web intera, cosa impensabile con i comuni smartphone in commercio. Inoltre, questa tecnologia permette di sviluppare foto più nitide e brillanti rispetto a prima.
La definizione del display, 285 pixel per pollice, è tale da consentire una visualizzazione unica caratterizzata da un contrasto elevato e colori vivaci.

Grazie a un complesso sistema di imput, Samsung è riuscita a sfruttare l’ampiezza del display non solo per la lettura ma anche per la scrittura. La S-Pen, infatti, supportata da un particolare software, permette di utilizzare lo smartphone come un vero e proprio quaderno.
Oltre alla creazione di promemoria, il pennino può così essere utilizzato per le operazioni più disparate: dal disegnare fino a prendere appunti.
Tale caratteristica rende il Samsung Galaxy Note uno strumento innovativo e di tendenza, in grado di uscire dagli schemi classici degli ultimi smartphone e di stimolare la fantasia e la creatività.