Home Costume e società Sciopero, lunedì 19 dicembre si fermano scuole, sanità e dipendenti pubblici

Sciopero, lunedì 19 dicembre si fermano scuole, sanità e dipendenti pubblici

Lo sciopero riguarderà anche tutto il pubblico impiego di tutti i settori, con l’esclusione di quelli che sono tenuti al rispetto della legge 146/90

1033
CONDIVIDI

Continua ad incalzare senza sosta l’ondata di scioperi. Dopo lo stop di giovedì e venerdì scorso dei trasporti pubblici extraurbani e locali, domani, si asterranno da lavoro i dipendenti pubblici e il personale della scuola e della sanità.

Lo sciopero del personale della scuola statale comprenderà diversi settori: docenti, dirigenti, educatori e personale amministrativo, personale tecnico e personale ausiliario.

Per quanto riguarda il personale docente, l’adesione allo sciopero potrà avvenire o un’ora prima del termine delle lezioni, quindi potranno aderire allo sciopero soltanto gli insegnanti il cui orario di servizio coincida con l’ultima ora di lezione presso l’istituto scolastico.

Se invece, le lezioni si protraggono anche nella fascia oraria pomeridiana (per quanto riguarda scuola dell’infanzia, scuola primaria a tempo pieno e scuola media a tempo prolungato), il personale docente in servizio in orario antimeridiano sciopererà la prima ora di lezione, mentre il personale docente in servizio nella fascia oraria pomeridiana potrà aderire allo sciopero all’ultima ora di lezione.

Prenderanno parte allo sciopero anche i dirigenti scolastici che potranno astenersi dal lavoro solo nell’ultima ora di lavoro relativa al proprio orario di servizio.

Anche nel caso dei dirigenti scolastici, se il servizio si articola su più turni c’è la possibilità di scioperare nell’ultima ora di ciascun turno di servizio.

Si unirà allo sciopero anche il personale non docente, allargando quindi la protesta a personale di segreteria, personale addetto alla mensa, personale tecnico e ausiliario.

Questo non garantirà il servizio di refezione scolastica, e se a incrociare le braccia saranno il personale ausiliario addetto al turno antimeridiano, ci sono serie possibilità che alcune scuole restino addirittura chiuse poiché è compito dei bidelli aprirle agli studenti.

Per quanto Università, ricerca e AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale) lo sciopero è previsto per l’intera giornata.

Lo sciopero riguarderà anche tutto il pubblico impiego di tutti i settori, con l’esclusione di quelli che sono tenuti al rispetto della legge 146/90.

Coloro che lavorano nei settori che sono tenuti a garantire il servizio anche in  caso di sciopero sono: scuola, università, trasporto pubblico, servizi di cura dell’infanzia, banca, lavoratori del settore energia e ambiente, poste, farmacie, pulizia ospedaliera, ristorazione ospedaliera e vigilanza.

Per quanto riguarda questi settori il personale potrà aderire allo sciopero nel rispetto della legge 146/90 soltanto se il servizio essenziale del settore risulterà coperto.

Fonte:
http://www.investireoggi.it/news/sciopero-19-dicembre-scuola-sanita-e-dipendenti-pubblici/

2 COMMENTI

  1. Questo articolo è una copia dell’articolo presente a questo indirizzo: www. investireoggi.it/news/sciopero-19-dicembre-scuola-sanita-e-dipendenti-pubblici/
    Vi richiediamo di inserire il link al nostro articolo e di citare espressamente la nostra fonte

  2. questo sciopero mi sa tanto di ulteriore autotassazione per i dipendenti del pubblico impiego.. lo trovo inutile , ormai è una forma arcaica di protesta che serve solo a far risparmiare solti agli enti pubblici…………….

Comments are closed.