Home Sport Altri sport Tennis: Nadal trascina la Spagna verso la quinta Davis

Tennis: Nadal trascina la Spagna verso la quinta Davis

755
CONDIVIDI

Sull’infuocata terra rossa di Siviglia, di fronte a 24mila spettatori a suonare la carica, Rafael Nadal ha trascinato la Spagna alla conquista della quinta Coppa Davis della sua storia.
La vittoria di Rafa su Juan Del Potro, nel match decisivo della finale, ha riscattato un anno deludente per il campione spagnolo e ha celebrato lo strapotere sportivo della Spagna nel mondo.
Non è stato facile per Nadal, appena uscito dall’umiliazione di Londra inflitta dall’eterno rivale Federer, reagire ad un periodo negativo recuperando la grinta che da sempre lo caratterizza. Inoltre, di fronte a lui, si è presentato un Del Potro agguerrito e voglioso di riscattare il destino tragico della sua squadra, che veniva da tre finali perse di Davis.
Purtroppo per l’Argentino non c’è stato niente da fare e nemmeno combattendo come un vero gladiatore è riuscito a strappare a Rafa più di un set: 1-6 6-4 6-1 7-6 e tutti a casa. Argentini a testa bassa e le “furie rosse” a festeggiare, copione già visto e facilmente prevedibile. Forse è vero, ma nello sport, onore e merito a chi vince sul campo.

Dopo la vittoria di ieri, Nadal ha annunciato il suo ritiro dalla Davis per l’anno prossimo. Il campione spagnolo, considerata la quantità di impegni individuali che lo attendono nel 2012 (oltre agli Slam ci saranno anche le Olimpiadi di Londra), ha deciso di lasciare soli i suoi compagni.
E’ impossibile che giochi nel 2012, ci vedremo l’anno successivo. Comunque grazie a Dio la Spagna ha tanti giocatori e mi potrà sostituire al meglio”, dopo aver dato l’anima per la vittoria di ieri, le parole di Rafael sono comprensibili, anche se per i compagni dell’ex numero 1 del mondo sarà ora molto dura ripetersi.
I vari reduci Ferrer, Verdasco, Almagro e Feliciano Lopez avranno, dunque, un compito non semplice, sempre che anche loro non decidano di mollare.