Home News Cronaca Torna libero Soter Mulè

Torna libero Soter Mulè

673
CONDIVIDI

E’ tornato in libertà Soter Mulè l’ingegenre accusato di omicidio colposo per la morte di Paola C., 23 anni, avvenuta nel corso di un gioco erotico il 10 settembre scorso a Roma. Con lei c’erano proprio Mulè (che aveva chiamato i soccorsi) e un’altra ragazza, che si era fatta legare alla vittima secondo la pratica dello shibari. Ora il gip ha accolto l’istanza degli avvocati di Mulè e ha riqualificato il reato: non più omicidio preterintenzionale, come era stato chiesto dal pm, ma omicidio colposo. La notizia è stata data dagli avvocati di Mulè.

Il fatto avvenne nella notte tra il 9 e 10 settembre nei vani caldaia di un palazzo affittato in parte dall’Agenzia delle Entrate e in parte dall’Enav alla periferia di Roma. La giovane rimase soffocata dalle corde usate per una pratica bondage. Le tre persone coinvolte nel gioco avevano bevuto e probabilmente fumato droga prima di dedicarsi alle pratiche di sesso estremo.