Home Varie Medicina & Salute Utero fibromatoso, come curarsi?

Utero fibromatoso, come curarsi?

A soffrire di utero fibromatoso è il 35% delle donne oltre i 30 anni; l’utero fibromatoso ha una struttura più fibrosa di un utero normale, che è più muscolare

2459
CONDIVIDI

L’utero è il simbolo della femminilità per eccellenza. Ma una donna priva di utero è poco femminile?
Essere costrette a privarsi dell’utero è, di sicuro, una prova difficile per molte donne ma, talvolta, si rende necessaria, come nel caso della presenza di un utero fibromatoso. A soffrire di utero fibromatoso è il 35% delle donne in età superiore ai 30 anni.

Cos’è l’utero fibromatoso e come curarsi?

Per fare chiarezza sull’argomento ci avvaliamo dell’aiuto del dottor Raffaele Lauria, medico ginecologo presso le Asl Na1 e Asl Na3sud.

L’utero fibromatoso ha una struttura più fibrosa rispetto alla normale struttura di un utero che, in genere, è più muscolare. Pertanto l’utero è più duro e quindi presenta effetti collaterali legati alle contrazioni, al dolore, a mestruazioni abbondanti e irregolari. Il fibroma entra a far parte o si sviluppa nella struttura dell’utero a mò di nodulo e può manifestare sintomi diversi. A seconda dello strato uterino interessato e della direzione in cui si evolvono i miomi possono essere distinti in:
fibromi sottosierosi quando si sviluppano all’esterno della struttura uterina;
– fibromi intramurali quando il nodulo si sviluppa nella parete uterina;
fibromi sottomucosi quando sono interni e quindi sporgono nella cavità uterina.

Il mioma può essere unico ma le formazioni possono essere anche multiple e di diverse dimensioni, da pochi millimetri ad alcuni centimetri di diametro.

Tra i diversi tipi, quello sottomucoso può creare infertilità perché potrebbe non fare annidare l’ovulo; quello intramurale può causare mestruazioni abbondanti, disturbi di contrattilità e impedire la continuità della gravidanza. Quelli esterni potrebbero causare fastidi solo in caso di crescita per compressioni sugli organi interni”.

Utero fibromatoso come curarsi?

Non ci sono molte cure mediche. Queste ultime sono, perlopiù, sintomatiche. Nel caso che una donna manifesti mestruazioni abbondanti, anemia, pressione bassa bisogna ricorrere ad alcuni rimedi. Il medico dovrà ridurre le perdite di sangue, reintegrare la perdita di ferro, usare ormoni progestinici che allungano il ciclo laddove questo fosse troppo ravvicinato. Quando non si riescono a trovare soluzioni, l’unica via da seguire è quella chirurgica: l’asportazione del mioma o dei miomi in un soggetto più giovane (miomectomia), l’asportazione dell’utero in una donna in età più avanzata (isterectomia)” .

Utero fibromatoso : a che età possono cominciare a comparire i fibromi?

Il problema è da che età una donna comincia a manifestare disturbi. Ci sono ragazze di 30 anni che hanno sempre avuto mestruazioni abbondantissime, forti dolori, un utero sanguigno e ferrigno, ma non hanno problemi di utero fibromatoso. Quando una donna supera i 38 – 40 anni e le mestruazioni sono molto abbondanti e l’utero, anche per un motivo di età, presenta una componente fibrotica maggiore rispetto a quella muscolare, in tal caso si ha una diagnosi di utero fibromatoso. Se i disturbi compaiono presto è facile che si arrivi prima all’intervento chirurgico”.

L’utero fibromatoso può creare problemi durante i rapporti?

Nella vita di relazione non è il massimo del disturbo che ha una donna”.

Utero fibromatoso : in menopausa cosa accade?

L’utero, in menopausa, si riduce di dimensione e quindi guarisce quasi spontaneamente”.

Si ringrazia il dott. Raffaele Lauria per la preziosa e gradita collaborazione.